Legge di Bilancio 2020: cosa aspettarsi?

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2020 di PD-M5S? Le previsioni sulla manovra, fra taglio dell’IVA e riduzione delle tasse

Legge di Bilancio 2020: cosa aspettarsi?

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2020 targata PD-M5S? Una domanda lecita alla luce delle ultime vicende politiche che hanno interessato il Belpaese.

Ad oggi, i dettagli della prossima manovra non sono stati ancora ufficializzati, ma i due partiti hanno già tracciato alcune linee guida che hanno permesso di dipingere un quadro più chiaro.

Certo è che il compito di Roberto Gualtieri, nuovo Ministro dell’Economia e delle Finanze, non sarà facile sia per i tempi stretti, sia per la mancanza di risorse finanziarie. Bisognerà scegliere che cosa introdurre e che cosa evitare nella manovra del prossimo anno. Ed è proprio per questo che molti si sono già domandati cosa prevede (o meglio cosa potrebbe prevedere) la Legge di Bilancio 2020 di PD e M5s.

Legge di Bilancio 2020: cosa prevede? Le previsioni

Dopo lunghe giornate di colloqui, i democratici e i pentastellati hanno comunicato a Sergio Mattarella di aver trovato un accordo sulla personalità di Giuseppe Conte, che ha poi accettato l’incarico con riserva. Alla vigilia di questo nuovo Governo, in molti si sono chiesti cosa potrebbe prevedere la Legge di Bilancio 2020 targata PD-M5S.

Per entrambe le parti la cosa più importante da fare sarà evitare l’aumento dell’IVA che potrebbe andare a ripercuotersi sulle tasche degli italiani in maniera decisa. L’anno prossimo le aliquote al 25% e al 13% potrebbero costare circa 500 euro in più all’anno (1.200 considerando anche gli aumenti previsti per il 2021).

Come ha ricordato Il Sole 24 Ore, però, il nuovo Governo avrà anche altre priorità tra cui la riduzione del cuneo fiscale e le misure di sostegno alle persone con redditi più bassi. Da qui la possibile introduzione nella Legge di Bilancio 2020 del citato “piano famiglia” e dell’assegno unico, una misura volta ad unificare le varie agevolazioni oggi esistenti.

Tra le misure plausibili, ha continuato il quotidiano economico, anche l’estensione degli 80 euro ai redditi fino a €8.000, e l’introduzione dell’imposta negativa (un vero e proprio assegno che “cresce” se il reddito scende).

Come non annoverare poi la proposta pentastellata di garantire una mensilità aggiuntiva a chi percepisce stipendi fino a 55 mila euro (la misura avrebbe comunque bisogno di 15 miliardi).

Nella Legge di Bilancio 2020 di PD-M5S potrebbe non essere inserito il taglio della prima aliquota IRPEF visti i costi dell’operazione e visto che esso potrebbe portare alla riduzione dell’onere anche per i redditi più elevati.

Più ottimismo invece nei confronti del pacchetto Industria 4.0, che potrebbe trovare nuova linfa nella prossima manovra.

Dove troveranno i soldi?

Come ogni anno, anche l’elaborazione della Legge di Bilancio 2020 di PD e M5s dovrà fare i conti con il problema delle coperture. In altre parole, dove verranno trovati i soldi per portare a termine tutti i progetti annunciati?

Ancora secondo Il Sole, il nuovo Governo potrebbe rivedere Quota 100 per tentare di risparmiare almeno 6 miliardi - non si esclude l’addio alla misura nel 2020.

Sempre con l’obiettivo di incrementare gli introiti, PD e M5S potrebbero scegliere di estendere il raggio d’azione della fatturazione elettronica magari con una web tax.

Nonostante le speculazioni, i dubbi continueranno ad aleggiare sulla nuova Legge di Bilancio. Che fine farà il reddito di cittadinanza? Nelle prossime settimane questa sarà una delle domande più gettonate.

La sterilizzazione (quasi) totale delle clausole IVA costerà 23 miliardi nel 2020 e 29 miliardi nel 2021 il che significa che, procedendo su questa via, al Governo rimarrebbero solo 5 miliardi per le restanti misure volte ad evitare l’aumento delle tasse. I due partiti della nuova maggioranza dovranno capire come far fronte a questo ennesimo bivio.

Ovviamente, PD e M5S non hanno fornito ulteriori dettagli su cosa potrebbe prevedere la loro ipotetica manovra. Nel momento in cui il nuovo Governo vedrà la luce inizieranno le vere discussioni e sapremo in che modo i due partiti riusciranno a convergere verso la tanto attesa (e già molto chiacchierata) Legge di Bilancio 2020.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Legge di Bilancio 2020

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.