Legge di Bilancio 2020

La legge di Bilancio 2020 sarà la manovra economica, dove verrà approvato in sostanza il bilancio dello Stato, che il governo dovrà approvare entro la fine del 2019. Da quando è nato il governo Lega-Movimento 5 Stelle sarà la seconda firmata dai gialloverdi.

Se all’interno della legge di Bilancio 2020 non verranno inserite le coperture per sterilizzare le clausole di salvaguardia pendenti, per un totale di 23 miliardi, da 1° gennaio 2020 scatterà l’aumento dell’Iva e delle accise sulla benzina.

Nonostante questo, sia la Lega che il Movimento 5 Stelle hanno intenzione di inserire all’interno della manovra diverse misure espansive: dal salario minimo fino al taglio del cuneo fiscale e al proseguo della Flat Tax.

Legge di Bilancio 2020, ultimi articoli su Money.it

POS obbligatorio: dal 1° luglio 2020 non cambia niente

Pubblicato il 30 giugno 2020 alle 13:30

POS obbligatorio, cosa cambia dal 1° luglio? Per gli esercenti che ancora non si sono dotati di POS, in realtà, non cambia niente: le sanzioni previste in un primo momento dal decreto Fiscale sono state cancellate, lasciando a metà il piano anti-evasione fiscale.

Tasse auto aziendali, dal 1° luglio si cambia: calcolo e tabelle

Pubblicato il 23 giugno 2020 alle 11:55

Dal 1 luglio cambiano i criteri di calcolo del fringe benefit sulle auto aziendali in uso promiscuo: aumenti per i veicoli inquinanti, premi per i veicoli green. Ecco tutte le novità sull’imposizione fiscale delle vetture business.

Money.it

Web Tax, Italia nel mirino USA: la minaccia dei dazi al 100%

Pubblicato il 4 giugno 2020 alle 11:30

Web Tax, l’Italia (e non solo) nel mirino USA. Il Governo americano pensa che la digital tax discrimini commercialmente le aziende high tech e ha avviato un’indagine. La minaccia è quella di imporre dazi al 100% sull’importazione dei prodotti agroalimentari made in Italy.

Bollette pazze, l’ARERA spiega quando non pagare

Pubblicato il 28 maggio 2020 alle 10:41

Bollette pazze, l’ARERA spiega quando non pagare: il termine di prescrizione è di due anni. Addio dunque ai maxi conguagli relativi più di 24 mesi di consumo: le novità nel comunicato stampa del 27 maggio 2020.

|