Domanda pensione quota 100 insegnanti: 2021 o 2022?

Quando deve presentare domanda di pensione con quota 100 una insegnante che raggiunge i requisiti a dicembre 2021?

Domanda pensione quota 100 insegnanti: 2021 o 2022?

Il pensionamento dei dipendenti del comparto scuola segue regole differenti rispetto al pensionamento di tutte la altre categorie di lavoratori. Nel comparto scuola, infatti, esiste una sola finestra l’anno per il pensionamento: il 1 settembre.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Salve, sono una docente della scuola dell’ infanzia e vorrei alcuni chiarimenti circa i tempi di presentazione della domanda di pensionamento con quota 100.Dal momento che compirò 62 anni il 18 dicembre 2021 e avrò maturato 40 anni di contributi, posso presentare la domanda di pensione a dicembre 2021 e andare in pensione il 1settembre2022? Grazie mille ”.

Pensione quota 100 docente

Nel suo caso, fermo restando che può presentare domanda di cessazione dal servizio a dicembre 2021 per accedere al pensionamento con la quota 100 dal 1 settembre 2022, esiste anche un’altra possibilità.

Raggiungendo i requisiti di accesso alla quota 100 entro la fine del 2021, potrebbe accedere al pensionamento anche dal 1 settembre del prossimo anno presentando domanda di cessazione dal servizio a dicembre 2020.

Questo perchè la normativa della quota 100 prevede per i dipendenti del comparto scuola l’applicazione dell’articolo 59 comma 9 della legge n. 449/1997, che così recita: «Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno.».

I dipendenti del comparto scuola, quindi, possono accedere al pensionamento il 1 settembre di ogni anno anche se i requisiti di pensionamento ancora non li possiedono (a patto che vengano maturati, anche in via prospettica, entro il 31 dicembre dello stesso anno).

A lei, quindi, scegliere se presentare domanda di cessazione nel 2020 o nel 2021.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Quota 100

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1498 voti

VOTA ORA