I più ricchi del mondo: la classifica 2019

Come ogni anno la rivista specializzata Forbes ha stilato la sua classifica sulle persone più ricche al mondo, prendendo in considerazione i patrimoni personali dei “Paperoni” provenienti da ogni angolo del globo.

I più ricchi del mondo: la classifica 2019

Chi sono le persone più ricche al mondo? Una domanda questa che potrebbe assomigliare a un’autentica sciarada, vista la complessità nel calcolare nella maniera più precisa possibile i vari patrimoni personali dei ricconi del pianeta.

Da anni però la rivista specializzata Forbes si adopera per portare a compimento questa sorta di impresa titanica, tanto che anche per quanto riguarda questo 2019 ha stilato la sua puntuale classifica sulle persone più ricche al mondo.

Rispetto lo scorso anno non ci sono comunque grandi scossoni tra le prime posizioni di questa speciale graduatoria, guidata da boss di Amazon Jeff Bezos e che non vede nella sua Top 10 alcuna donna presente.

Leggi anche la Classifica delle donne più ricche al mondo

Per quanto riguarda l’Italia invece, bisogna allargare la classifica fino alle 50 persone più ricche al mondo per trovare due rappresentanti del Bel Paese: Giovanni Ferrero al 39° posto e Leonardo Del Vecchio al 50°.

Leggi anche la Classifica dei 10 italiani più ricchi

La classifica delle persone più ricche al mondo

Probabilmente non è stato molto facile, ma alla fine Forbes anche per questo 2019 ha pesato i patrimoni personali dei vari “Paperoni” sparsi in ogni angolo del globo stilando la sua classifica delle persone più ricche al mondo.

1) Jeff Bezos (Usa) - $131 miliardi

Alzi la mano, escluso magari chi è un po’ più agé, chi non ha mai effettuato un acquisto su Amazon. Immaginate il risultato di questa sorta di sondaggio e vi sarà subito chiaro perché, nonostante il recente divorzio milionario, c’è proprio lui in testa a questa classifica.

Bezos ha avuto il grande merito di lasciare il suo lavoro a Wall Street da 200.000 dollari l’anno per dare vita al progetto della sua vita, ovvero Amazon, che ora è l’indiscusso leader tra le piattaforme di e-commerce al mondo tanto da aver fatturato nel 2018 la strabiliante cifra di 232,9 miliardi di dollari.

2) Bernard Arnault (Francia) - $103,2 miliardi

Il primo tra gli europei in classifica è Bernard Arnault, l’uomo più ricco di Francia e del Vecchio Continente che deve la sua fortuna alla conglomerata LVMH operante nel settore del lusso e della moda.

Questa multinazionale, capace nel 2017 di fatturare 42,6 miliardi di euro, detiene circa settanta marchi tra cui i più famosi sono Louiss Vuitton, Dior, Sephora, Kenzo, Bulgari, Loro Piana, Dior, Fendi e TAG Heuer.

3) Bill Gates (Usa) - $96,5 miliardi

Anche ripetendo la stessa domanda fatta per Amazon cambiando il soggetto in Microsoft, difficilmente si troverebbe qualcuno che non ha mai avuto a che fare con un software partorito dall’azienda informatica di Gates.

Dopo aver dato vita al suo impero nel lontano 1975, capace di fatturare 90 miliardi di dollari nel 2017, dal 2008 Bill Gates non è più amministratore delegato di Microsoft ricoprendo però ancora la carica onoraria, per dedicarsi a tempo pieno insieme alla moglie Melinda alla loro Fondazione che si è data l’impegnativa mission di migliorare la salute delle persone nel mondo.

4) Warren Buffett (Usa) - $82,5 miliardi

Appena fuori dal podio troviamo “il Mago di Omaha” ovvero Warren Buffett, che deve questo soprannome oltre alla cittadina del Nebraska che gli ha dato i natali anche al fatto che viene riconosciuto come il più grande investitore di tutti i tempi.

Buffett infatti è un autentico mito del mondo della finanza, tanto da aver costruito il suo ingente patrimonio, custodito nella holding Berkshire Hathaway, grazie a redditizi investimenti specie nel settore assicurativo. Come il bravo giocatore di poker, deve la sua fortuna anche nell’aver avuto la lungimiranza di sapere minimizzare le perdite quando si è trovato di fronte a operazioni meno felici.

5) Carlos Slim Helú (Messico) - $64 miliardi

In passato indicato per ben tre anni consecutivi come l’uomo più ricco al mondo, il messicano Carlos Slim Helú può essere considerato un classico esempio di self made man che, dopo aver fatto tanta gavetta, ha deciso di mettersi in proprio costruendo un autentico impero.

Con una laurea da ingegnere civile in tasca e anni passati a lavorare in diverse multinazionali, dopo aver fondato il Grupo Carso ha iniziato a espandersi dalle bevande analcoliche al settore immobiliare, trovando però il suo autentico Eldorado nel settore delle telecomunicazioni tanto da controllare i tre più importanti operatori del Centro America: America Movil, Telcel e Telmex.

6) Amancio Ortega (Spagna) - $62,7 miliardi

La vita di Amancio Ortega sembrerebbe essere uscita fuori dal copione di un film. Quello che adesso è una delle persone più ricche al mondo, è nato da una famiglia più che modestia della Galizia, una regione del Nord-Ovest della Spagna.

Dopo aver iniziato a lavorare come commesso in un negozio di camicie a soli 14 anni, con i soldi risparmiati decide di provare a camminare con le proprie gambe fondando nel 1975 il primo negozio Zara: come sia andata poi è conosciuto a tutti, visto che adesso le filiali sono più di 2.000 in ben 93 paesi di tutto il mondo.

7) Larry Ellison (Usa) - $62,5 miliardi

Da ragazzo l’aggettivo che più veniva affibbiato a Larry Ellison era quello di “svogliato”, tanto da non finire neanche gli studi all’Università. La passione per l’informatica però lo portò a trovare lavoro presso un’azienda di software.

Nel 1977 con un investimento di 2.000 dollari decise quindi di fondare una propria azienda, che poi negli anni ha preso il nome di Oracle e che adesso è uno colosso nella produzione di software tanto da fatturare nel 2017 niente meno che 37,73 miliardi di dollari.

8) Mark Zuckerberg (Usa) - $62,3 miliardi

Volenti o nolenti Facebook ha cambiato le nostre vite, ma soprattutto quella del suo fondatore Mark Zuckerberg che tra i ricconi del pianeta è il più giovane in classifica viste le trentacinque candeline da poco spente.

La storia del social più popolare al mondo è ormai arcinota: da una stanza del dormitorio di Harvard, Zuckerberg insieme ad alcuni suoi compagni dette vita a Facebook, che ben presto dal circuito dei campus universitari venne lanciato a livello commerciale fatturando ora, dopo l’acquisizione anche di Instagram e WhatsApp, la bellezza di 40,65 miliardi di dollari nel 2017.

9) Michael Bloomberg (Usa) - $55,5 miliardi

Per quanto riguarda il settore dei media il primo nome in classifica è quello di Michael Bloomberg, fondatore dell’omonima multinazionale che ora è la leader mondiale per la diffusione delle news a carattere finanziario.

Oltre al Bloomberg imprenditore è molto famoso anche il Bloomberg politico, visto che è stato sindaco di New York dal 2002 fino al 2013 prima con i Repubblicani e poi da indipendente, anche se di recente è tornato con i Democratici dove aveva mosso i primi passi.

10) Larry Page (Usa) - $50,8 miliardi

Tra le prime dieci posizioni non poteva mancare Larry Page, fondatore di Google insieme a Sergey Brin e attuale amministratore delegato di Alphabet, la holding che tra le altre cose controlla proprio le attività del motore di ricerca più usato al mondo.

Figlio d’arte in sostanza, suo padre era professore di informatica e sua madre aveva un master sempre in informatica, con il suo compagno di stanza dell’università Brin ha dato vita a PageRank, l’algoritmo che è alla base del successo di Google.

Gli altri “Paperoni”

Viste chi sono le dieci persone più ricche al mondo, una graduatoria che rispetto ai decenni scorsi ora è dominata da imprenditori del settore dell’informatica e del web, è interessante vedere anche chi è in classifica fino alla 50° posizione.

  • 11) Charles Koch (Usa) - $ 50,5 miliardi
  • 12) David Koch (Usa) - $50,5 miliardi
  • 13) Mukesh Ambani (India) - $50 miliardi
  • 14) Sergey Brin (Russia) - $49,8 miliardi
  • 15) Francoise Bettencourt (Francia) - 49,3 miliardi
  • 16) Jim Walton (Usa) - $44,6 miliardi
  • 17) Alice Walton (Usa) - $44,4 miliardi
  • 18) Rob Walton (Usa) - $44,3 miliardi
  • 19) Steve Ballmer (Usa) - $41,2 miliardi
  • 20) Ma Huateng (Cina) - $38,8 miliardi
  • 21) Jack Ma (Cina) - $37,3 miliardi
  • 22) Xu Jiayin (Cina) - $36,2 miliardi
  • 23) Beate Heister & Karl Albrecht jr (Germania) - $36,1 miliardi
  • 24) Sheldon Adelson (Usa) - $35,1 miliardi
  • 25) Michael Dell (Usa) - $34,2 miliardi
  • 26) Phil Knight (Usa) - $33,4 miliardi
  • 27) David Thomson (Canada) - $32,5 miliardi
  • 28) Li Ka-shing (Cina) - $31,7 miliardi
  • 29) Lee Shau Kee (Cina) - $30,1 miliardi
  • 30) François Pinault (Francia) - $29,7 miliardi
  • 31) Joseph Safra (Libano) - $25,2 miliardi
  • 32) Leonid Mikhelson (Russia) - $24 miliardi
  • 33) Jacqueline Mars (Usa) - $23,9 miliardi
  • 34) John Mars (Usa) - $23,9 miliardi
  • 35) Jorge Paulo Lemann (Brasile) - $22,8 miliardi
  • 36) Azim Premji (India) - $22,6 miliardi
  • 37) Dieter Schwarz (Germania) - 22,6 miliardi
  • 38) Wang Jianlin (Cina) - $22,6 miliardi
  • 39) Giovanni Ferrero (Italia) - $22,4 miliardi
  • 40) Elon Musk (Sudafrica) - $22,3 miliardi
  • 41) Tadashi Yanai (Giappone) - $22,2 miliardi
  • 42) Yang Huiyan (Cina) - $22,1 miliardi
  • 43) Masayoshi Son (Giappone) - $21,6 miliardi
  • 44) Jim Simons (Usa) - $21,5 miliardi
  • 45) Vladimir Lisin (Russia) - $21,3 miliardi
  • 46) Susanne Klatten (Germania) - $21 miliardi
  • 47) Vagit Alekperov (Azerbaigian) - $20,7 miliardi
  • 48) Alexey Mordashov (Russia) - $20,5 miliardi
  • 49) Gennady Timchenko (Russia) - $20,1 miliardi
  • 50) Leonardo Del Vecchio (Italia) - $19,8 miliardi

La prima donna presente in classifica è la francese Francoise Bettencourt (15°), che con la sua famiglia guida l’azienda L’Oréal, mentre come già detto gli unici italiani nella Top 50 dei più ricchi al mondo sono Giovanni Ferrero (39°) dell’omonima azienda dolciaria e Leonardo Del Vecchio (50°), fondatore e presidente di Luxottica.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Miliardari

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.