Toyota ritira dal mercato 2 milioni di veicoli Prius. Problemi alla centralina

Vittoria Patanè

12 Febbraio 2014 - 12:32

condividi

1,9 milioni di Prius richiamate in officina. Ennesima battuta d’arresto per Toyota

Altro clamoroso errore per la casa automobilistica giapponese. Toyota è infatti stata costretta a richiamare 1,9 milioni di automobili Prius, di cui 5800 solo in Italia, per un guasto riguardante la centralina elettrica che, entrando in “modalità sicurezza, limitava la potenza dei motori.

Una battuta d’arresto che potrebbe nuocere fortemente alla reputazione dell’azienda nipponica, soprattutto dopo l’ingente risarcimento di 1,1 miliardi di dollari che ha dovuto pagare poco più di un anno fa (dicembre 2012) in seguito ai problemi con l’acceleratore di alcune automobili vendute nel mercato americano.

Stavolta però Toyota non ha voluto rischiare e ha fatto tornare in officina tutti i veicoli prima ancora che il difetto venisse accertato.

Nel dicembre del 2012 infatti, uno dei motivi che portò i giudici a comminare il risarcimento più alto del mondo per una class action fu proprio la «lentezza con cui fu comunicato il possibile guasto».

Nessun rischio quindi. Toyota ha provveduto ad avvisare tutti i proprietari di veicoli Prius, e a far ritornare gratis le auto in officina. In Italia la misura ha coinvolto 5800 auto.

Argomenti

# Toyota

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.