TFA III Ciclo: mi posso iscrivere? Come saperlo

TFA terzo ciclo, attesa per l’uscita del bando. Intanto, ecco una guida per la verifica dei titoli richiesti per l’iscrizione al TFA III Ciclo.

TFA III Ciclo: chi può iscriversi?

Il bando per il TFA III Ciclo non è ancora uscito, probabilmente perché il Miur sta ancora pensando al numero dei posti da mettere a disposizione in quello che sarà l’ultimo percorso abilitante prima dell’introduzione delle nuove regole per la formazione e il reclutamento degli insegnanti.

Al momento dal Miur non ci sono novità sulla data di uscita del bando per il TFA III Ciclo, quindi è probabile che la pubblicazione del bando slitti all’inizio del 2017.

Come dichiarato dalla Giannini nelle scorse settimane, però, sembra che al TFA III Ciclo potranno partecipare solo gli insegnanti appartenenti alle classi di concorso per cui se ne rivelerà il fabbisogno.

Per fare chiarezza su questo aspetto dovremo aspettare la pubblicazione del bando per il TFA III Ciclo, ma già da oggi possiamo fare una verifica dei titoli di accesso al prossimo percorso abilitante.

Unimore, infatti, ha messo a disposizione di tutti i docenti non abilitati una guida per verificare i titoli di accesso al TFA. Quindi, se nell’attesa che venga pubblicato il bando volete verificare di essere in possesso dei titoli richiesti, di seguito trovate la guida completa. Prima però ecco alcune indicazioni su come analizzare la tabella.

TFA III Ciclo: come verificare i titoli di accesso?

Il D.P.R n°19 del 16 febbraio, ovvero il Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, individua i titoli necessari per l’accesso ai percorsi di abilitazione per le classi di concorso della scuola secondaria di primo e secondo grado.

La tabella A/1 che trovate nel documento scaricabile alla fine dell’articolo, fa una corrispondenza tra gli esami del vecchio ordinamento, indispensabili per l’accesso alle classi di concorso, ed altri esami di contenuto omogeneo.

Come fare la verifica dei titoli per l’iscrizione al TFA III Ciclo? La tabella A del D.P.R. si riferisce ai possessori di una laurea Vecchio Ordinamento, a chi ha una laurea Specialistica e a chi invece ha una laurea Magistrale. Ognuno di questi candidati dovrà fare riferimento a delle colonne della tabella. Nel dettaglio:

  • chi è in possesso di una laurea del Vecchio Ordinamento deve consultare la prima (Titoli di accesso D.M. 39/1998) delle tre colonne intitolate “Requisiti di accesso classi di abilitazioni” della Tabella A allegata, così da individuare le classi di concorso per le quali può iscriversi al TFA III Ciclo (Giannini permettendo, ndr.)
  • chi ha conseguito una laurea Specialistica può consultare la seconda delle tre colonne;
  • infine, i possessori di una laurea Magistrale devono consultare la terza colonna della tabella.

Qualora vi rendiate conto che per iscrivervi in una classe di concorso vi mancano determinati CFU, potete rimediare con facilità. Infatti, gli esami o i CFU richiesti dal D.P.R. 19/2016 possono essere conseguiti non solo durante un corso di laurea (non ci sono differenze tra triennale, specialistica e magistrale), ma anche con corsi post-lauream, come master universitari, o tramite singoli corsi universitari.

A questo punto possiamo vedere quali sono i titoli che permettono l’abilitazione in una classe di concorso. Ecco i documenti da scaricare per procedere con la verifica.

Tabella A per la verifica dei titoli
Volete scoprire se potete iscrivervi al TFA III Ciclo? Ecco tutti i titoli necessari per far parte di una determinata classe di concorso.
Testo D.P.R n°19 del 16 febbraio
Ecco il testo completo del regolamento recante le disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e ai posti di insegnamento.
Requisiti di accesso al TFA III Ciclo: la guida di Unimore
Ecco una guida con tutti gli esempi necessari per capire meglio come effettuare la verifica dei requisiti necessari per l’iscrizione al TFA III Ciclo.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories