Concorso scuola straordinario per 24mila insegnanti: uscita bando, requisiti e prove

Scuola, accordo raggiunto per la stabilizzazione dei precari: ci sarà un concorso a cattedra per l’assunzione di 24mila insegnanti riservato a coloro che hanno maturato 3 anni di servizio.

Concorso scuola straordinario per 24mila insegnanti: uscita bando, requisiti e prove

Nel 2019 ci sarà un concorso scuola straordinario riservato ai docenti precari che possono vantare almeno 3 anni di servizio. Lo prevede l’intesa firmata nella giornata di ieri - martedì 11 giugno - da Miur e sindacati (FL-CGIL, CISL, UIL, SNALS e Gilda) nella quale sono descritti i percorsi che porteranno alla stabilizzazione della maggior parte dei precari storici della scuola.

Sono due le misure approvate: da una parte la previsione di un nuovo percorso abilitante PAS, dall’altra un concorso scuola straordinario. Entrambi sono riservati ai docenti con 3 annualità di servizio, con la speranza di riuscire in poco tempo a stabilizzarli e a risolvere definitivamente il problema dei precari storici.

Non ci sarà quindi un solo concorso per la scuola secondaria, ma due:

  • uno è quello di cui si parla da mesi che sarà aperto ai laureati (anche se non in possesso dell’abilitazione, purché abbiano conseguito i 24 CFU richiesti per insegnare nelle scuole);
  • il secondo, ma non in ordine di tempistiche, sarà quello riservato ai docenti precari da molti anni, per i quali è prevista una procedura semplificata.

È stato il Ministro dell’Istruzione a dare importanti informazioni su questo nuovo concorso, che potete approfondire scaricando il testo dell’intesa che trovate in coda all’articolo, svelando il numero dei posti, i requisiti e le prove che chi vuole diventare insegnante di ruolo dovrà affrontare.

Restiamo in attesa, invece, di dettagli sull’uscita del bando per il concorso scuola straordinario. Prima della definizione dell’accordo, infatti, l’intenzione del Miur era quella di far uscire il bando per il concorso scuola aperto a tutti entro luglio, ma è molto probabile che adesso il tutto venga rinviato di qualche mese.

Come anticipato, comunque, il primo concorso in ordine di tempo dovrebbe essere quello riservato ai docenti precari, per il quale il bando a questo punto è atteso subito dopo l’estate.

Concorso scuola straordinario: chi può partecipare?

Non è necessaria né la laurea né il possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Gli unici requisiti richiesti, oltre al titolo necessario per insegnare nella classe di concorso d’interesse, sono quelli che riguardano il servizio: questo concorso, infatti, sarà riservato a coloro che possono vantare almeno tre annualità di servizio.

Ricordiamo a tal proposito che secondo quanto stabilito dal DM del 23 marzo 2013, l’anno di servizio è riconosciuto quando durante l’anno scolastico si è svolto servizio per almeno 180 giorni continuativi.

Non è sufficiente però aver maturato 3 annualità di servizio: come spiegato dal Ministro Bussetti, infatti, almeno un anno deve riguardare la classe di concorso per la quale si concorre.

In totale i posti riservati all’assunzione degli insegnanti precari sono 24.000; altri 25.000 posti, invece, saranno assegnati con il concorso ordinario per la scuola secondaria, per un totale quindi di 50.000 assunzioni previste per l’a.s. 2020-2021.

Concorso scuola straordinario: le prove

La graduatoria finale del concorso scuola straordinario sarà stilata preminentemente in base alla valutazione dei titoli di servizio dei candidati. In questo modo saranno “premiati” coloro che hanno maturato più anni di esperienza come insegnanti, specialmente se nella classe di concorso di interesse.

Ma non sarà il solo punteggio sul quale verrà stilata la graduatoria definitiva: i candidati, infatti, dovranno anche affrontare una prova scritta computer-based, per la quale tra l’altro sarà previsto un punteggio minimo.

Ci sarà poi una prova orale che però non sarà selettiva: il punteggio ottenuto, infatti, sarà utile solamente per scalare posizioni in graduatoria così da avere la precedenza quando ci sarà da scegliere la sede di impiego.

INTESA MIUR-SINDACATI - 11 giugno 2019
Clicca qui per scaricare l’accordo raggiunto da Ministero dell’Istruzione e sindacati riguardo alle misure per la stabilizzazione dei precari storici, quali PAS e concorso scuola straordinario.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.