Startup Weekend ovvero l’ottimismo dell’innovazione. Analisi di un fenomeno.

54 ore per fondare una startup. Sembrano poche? Con Startup Weekend è possibile.

Il fenomeno della Startup Weekend nasce negli Stati Uniti ma è in costante crescita in molti paesi del mondo compresa l’Italia. In un frangente economico in costante cambiamento le startup rappresentano un salto di qualità?

Il fenomeno
Startup Weekend (http://startupweekend.org/) è un’organizzazione no profit con sede a Seattle. L’idea nasce negli Stati Uniti ma si è diffusa in maniera virale in tutto il mondo non risparmiando l’Italia.

L’innovativo format prevede interi weekend durante i quali sviluppatori, consulenti marketing, grafici e creativi formano dei team compatti intorno alle idee che intendono sviluppare. La domenica durante i diversi elevator pitch si presenta ad una giuria specializzata il prototipo della startup che si vuole avviare. Tre grandi nomi hanno sempre sponsorizzato l’evento: Fondazione Kauffman, Google e Microsoft.

Startup Weekend è stata fondata nel 2007 per mano del giovane imprenditore statunitense Andrew Hyde. Ma nel 2009 la proprietà è passata a Marc Nager e Clint Nelsen. Nel giugno 2012 sono stati aperti i primi uffici a Londra e Città del Messico. Già nel 2013 gli eventi organizzati erano più di mille in 400 città di tutto il mondo. Il risultato è di oltre otto mila startup fondate. Un risultato eccezionale.

La Global Startup Battle: una lotta a colpi di innovazione
Nel 2012 è stata lanciata anche un’altra iniziativa: la Global Startup Battle (http://www.globalstartupbattle.co/). La Global Startup Battle è organizzata in tre fasi. Il primo passo è vincere la locale Startup Weekend. Come secondo passo i diversi team devono imporsi in un contest di popolarità su Facebook. Solo quindici squadre passano il turno alla fase finale dove dovranno comparire davanti ad una giuria di esperti.

Il modello italiano
Nel territorio nazionale il modello è stato importato in molte città italiane. L’ultimo evento si è svolto a Cagliari dal 16 al 18 maggio presso l’Open Campus di Tiscali (Località sa Illetta). Una giuria composta da Renato Soru (Chairman and CEO - Tiscali), Mario Mariani ( Founder - The Net Value), Cesare Maifredi (General Partner - 360° Capital Partners), Layla Pavone ( Venture Partner - Digital Magics) e Giuseppe Serra ( Innovation Manager - Sardegna Ricerche) ha ascoltato 14 elevator pitch decretando come vincitore Lifely – Talking Objects, di Antonio Solinas, un vaso WiFi che riesce a controllare le condizioni di una pianta di casa e fornire consigli ed indicazioni attraverso i social network. La seconda startup premiata è stata Grammaticus di Luigi Fidelio, un’applicazione che permette di segnalare errori ortografici negli articoli delle testate on line.

Invece dal 23 al 25 maggio con la Startup Weekend si è data da fare Catania. Un fine settimana di lavoro full immersion e 150 iscritti tra sviluppatori, grafici, creativi ed esperti di marketing. Sul primo gradino del podio è salito il team di GuidAbile, una piattaforma rivolta a persone con disabilità che consente di mappare luoghi privi di barriere architettoniche. Secondo e terzo posto pari merito, invece, per Motorsquare che grazie alle recensioni dei consumatori agevola la scelta di una nuova automobile e TakeTik che permette di trovare e prenotare eventi.

Anche Milano a febbraio 2014 ha organizzato una Startup Weekend grazie a TalentGarden Milano, Frontiers of Interaction e Startupbusiness. Al primo posto Keep my stuff!, una startup fondata da quattro studenti delle superiori che usa una mappatura 3D come sistema anti-taccheggio. Anche Pescara, Lecce e Torino hanno ospitato edizioni della Startup Weekend.

Innovazione e crisi economica
Il fenomeno è in costante crescita e l’energia che si respira durante questi eventi è davvero alta. Sarà la chiave di volta per uscire in maniera definitiva dalla crisi economica?

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Startup

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.