Concorso scuola straordinario: decreto per fare domanda in arrivo. La bozza Miur

Concorso scuola straordinario: il decreto per fare domanda e per la modifica del bando è in arrivo e a breve dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Vediamo qual è la bozza del testo del Miur.

Concorso scuola straordinario: decreto per fare domanda in arrivo. La bozza Miur

Concorso scuola straordinario: il decreto per fare finalmente domanda è in arrivo sebbene ancora in bozza.

Il decreto scuola per l’emergenza convertito con modificazioni dalla Legge 6 giugno 2020 n. 41 ha cambiato alcuni elementi che riguardano le prove del concorso scuola straordinario per la secondaria di primo e secondo grado.

Il bando per il concorso scuola straordinario riservato ai docenti che abbiano almeno 36 mesi di servizio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 28 aprile e la scadenza per le domande era inizialmente fissata al 3 luglio 2020.

Sebbene il concorso scuola straordinario prevederebbe, a detta della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, assunzioni degli insegnanti con l’immissione in ruolo già dal prossimo anno scolastico con le prove da effettuare durante il corso dello stesso, ancora non è possibile fare domanda perché si è in attesa del decreto del Miur.

Concorso scuola straordinario, per la domanda decreto in arrivo: la bozza

Per il concorso scuola straordinario e per la domanda relativa ancora bloccata è in arrivo il decreto del Miur. Vediamo a questo punto cosa prevede la bozza sulla base delle modifiche stabilite dal decreto scuola per l’emergenza convertito.

Il parere del Consiglio superiore della Pubblica Istruzione è arrivato e nel dettaglio in merito alla prova scritta (oggetto della modifica nel bando) e della composizione delle commissioni giudicatrici.

Nel decreto ci sono anche gli 8mila posti in più previsti dal decreto Rilancio (diventano 32mila) e il definito ultimo passo sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che non dovrebbe tardare ad arrivare.

Nella bozza del decreto a disposizione di Orizzonte Scuola che alleghiamo alla fine dell’articolo, ancora non è stato inserito il termine per la presentazione della domanda in quanto dipenderà dal giorno di pubblicazione dello stesso in G.U.

Però è chiaro come cambieranno le prove del concorso scuola straordinario che come da Legge 6 giugno 2020 n. 41 di cui abbiamo detto sopra non prevede più 80 domande a risposta multipla in 80 minuti.

La prova scritta per i posti comuni è così articolata:

  • cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento;
  • un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue.

Per quanto riguarda invece i posti sul sostegno la prova si articola nel seguente modo:

  • cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue.

Come si legge sempre nel decreto in bozza per il concorso scuola straordinario la prova scritta per le classi di concorso di inglese è svolta interamente in lingua ed è composta da 6 quesiti a risposta aperta rivolti alla valutazione delle relative conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche.

Concorso scuola straordinario: valutazione

Per quanto riguarda la valutazione delle prove del concorso scuola straordinario si legge chiaramente nella bozza del decreto che lo scritto va superato con un punteggio minimo di sette decimi e si svolgerà, come da sempre previsto, al computer.

La prova dura 150 minuti - il tempo quasi raddoppia rispetto alla prova prevista dal bando iniziale - ma possono in ogni caso essere previsti dei tempi aggiuntivi come stabilito all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

La valutazione totale della prova è di un massimo di 80 punti e si supera con minimo 56 su 80 dal momento che:

  • a ciascuno dei cinque quesiti volti ad accertare conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche vengono attribuiti 15 punti;
  • alla prova di inglese 5.

Lo stesso vale per la prova delle classi di concorso di lingua inglese. Una cosa interessante già annunciata è che i docenti che vincono il concorso scuola otterranno l’immissione in ruolo per l’anno scolastico 2021-2022, ma con contratto che avrà decorrenza a partire dal 1° settembre 2020.

Decreto per il concorso scuola straordinario
Bozza del decreto per il concorso scuola straordinario su posti comuni e sostegno. Prove e valutazione.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories