Ultime notizie pensioni: minime, assegni sociali e invalidità, gli aumenti nel 2018

Ultime notizie pensioni: aspettando l’approvazione definitiva della riforma, vediamo come aumenteranno nel 2018 gli assegni previdenziali per gli italiani.

Ultime notizie pensioni: tornano ad aumentare nel 2018 gli assegni previdenziali grazie allo sblocco della perequazione automatica, ovvero quel meccanismo di rivalutazione introdotto dalla riforma Amato che si adegua all’aumento del costo della vita.

Oltre che per l’arrivo nel mese di gennaio per molti pensionati della tredicesima da 155 euro, a partire da gennaio sono buone le ultime notizie in materia previdenziale anche visto gli aumenti che scatteranno per le pensioni minime, per gli assegni sociali e per le pensioni di invalidità.

Ultime notizie pensioni: gli aumenti nel 2018

Mentre la riforma delle pensioni, che come da abitudine è stata inglobata nella legge di Bilancio 2018, sta per vedere la luce non senza le immancabili polemiche, ci sono novità già decise per quanto riguarda gli aumenti degli assegni previdenziali.

Le ultime notizie pensioni infatti ci parlano di aumenti che, come stabilito dal decreto n. 280 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2017, scatteranno da gennaio grazie al ritorno dell’inflazione di riferimento dopo due anni di stop.

In base quindi alla perequazione automatica e stando ai dati ISTAT, il tasso di rivalutazione è stato fissato al +1,1% che però non sarà applicato a tutti gli assegni ma cambierà in base all’importo erogato.

  • Pensioni fino a 1.505,67 tasso +1,1%
  • Pensioni fino a 2.007,56 tasso +1,045%
  • Pensioni fino a 2.509,45 tasso +0,825%
  • Pensioni fino a 3.011,34 tasso +0,55%
  • Pensioni oltre i 3.011.34 tasso 0,485%

Per esempio quindi le pensioni minime passeranno da 501,89 euro lordi al mese a 507,41 euro lordi. L’aumento quindi è di 5,52 euro che moltiplicato per le 13 mensilità spettanti fanno in totale un incremento di 71,76 euro.

Assegno sociale e pensione di invalidità

Non saranno soltanto le pensioni ad aumentare nel 2018. Il meccanismo delle perequazione automatica infatti dal 1 gennaio andrà a riguardare anche gli assegni sociali e le pensioni di invalidità civile.

Il tasso dell’1,1% sarà applicato agli assegni sociali che quindi, nella misura piena, passeranno nel nuovo anno da 448.07 euro a 453 euro. L’aumento annuale di conseguenza viste le tredici mensilità sarà di 64,09 euro.

Una notizia meno buona per quanto riguarda gli assegni sociali è però quella dell’aumento, come stabilito dalla riforma Fornero, dell’età minima per potervi accedere: dagli attuali 65 anni e 7 mesi si passerà a 66 anni e 7 mesi.

Rientrando nel primo scaglione degli importi, anche per quanto riguarda le pensioni di invalidità civile verrà applicato un aumento al tasso pieno dell’1,1%. L’assegno quindi passerà da 279,47 euro al mese a 282,54 euro.

Per le pensioni di invalidità civile l’aumento in base all’inflazione di riferimento sarà di 3,07 euro al mese che, per le tredici mensilità di cui si ha diritto, porteranno a un aumento annuale nel 2018 pari a 39,91 euro.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories