Reversibilità pensione: quanto spetta a moglie, figli e altri familiari. Casi e calcoli.

La pensione di reversibilità è la pensione che spetta ai familiari nel caso di morte di un soggetto già titolare di pensione. Di seguito una guida per vedere quanto spetta a coniuge, figli e altri familiari.

La pensione di reversibilità è la pensione che viene corrisposta ai familiari di un defunto quando quest’ultimo risultava già essere titolare di una pensione, sia che questa fosse una pensione di anzianità, di vecchiaia o di inabilità.
Ci sono delle regole che disciplinano a chi spetta la pensione di reversibilità e quanto spetta al coniuge, ai figli e agli altri familiari.
Vediamo di seguito tutti i casi e i calcoli.

Reversibilità pensione: quando spetta al coniuge?
Il coniuge ha sempre diritto alla pensione di reversibilità. Nel caso di separazione, il coniuge perde tale diritto in caso di addebito della separazione, a meno che non risulti già titolare dell’assegno alimentare.
Più complicato invece il caso del divorzio. Il coniuge divorziato potrà richiedere la pensione di reversibilità se già titolare del cosiddetto assegno divorzile e se non si è risposato. Qualora a essersi risposato sia il coniuge defunto, il coniuge divorziato dovrà dividere la pensione di reversibilità con il coniuge superstite: sarà il Tribunale in questo caso a decidere la quota spettante a ciascuno.

Reversibilità pensione: quando spetta ai figli?
I figli possono richiedere la pensione di reversibilità se sono minorenni, oppure studenti di scuola secondaria (fino a 21 anni), studenti universitari (fino alla laurea o al massimo fino a 26 anni), inabili (a prescindere dall’età) e se risultavano a carico del genitore al momento della morte.

Reversibilità pensione: quando spetta ai nipoti?
I nipoti possono ottenere la pensione di reversibilità se sono minorenni e se risultano a carico dei nonni al momento della morte.

Reversibilità pensione: quando spetta ai genitori e ai fratelli e alle sorelle?
La pensione di reversibilità, in caso di mancanza di coniuge, figli o nipoti, spetta ai genitori se hanno un’età di almeno 65 anni, se non risultano titolari di pensione e se risultavano a carico del defunto al momento della sua morte.
Nel caso di assenza di tutti i familiari sopra elencati potranno essere titolari di pensione di reversibilità i fratelli e le sorelle a condizione che gli stessi siano celibi o nubili e inabili, che non siano titolari di pensione e che risultassero a carico del loro parente alla sua morte.

Reversibilità pensione: quanto spetta al coniuge, ai figli, ai nipoti e agli altri familiari? Calcoli e casi
Di seguito vediamo la percentuale della pensione percepita dal defunto al momento della sua morte spettante a ciascuno degli aventi diritto nei vari casi:
60% nel caso vi sia solo il coniuge;
70% nel caso vi sia solo un figlio;
80% nel caso vi sia il coniuge e un figlio;
100% nel caso vi sia il coniuge e due o più figli o nel caso di tre o più figli;
15% per ogni altro familiare.

A partire dal 1° gennaio 2012 è inoltre prevista una decurtazione della percentuale che spetta al coniuge superstite nei casi in cui il deceduto abbia contratto matrimonio ad un’età superiore a 70 anni o la differenza di età tra i coniugi sia superiore a 20 anni o il matrimonio sia stato contratto per un periodo di tempo inferiore ai dieci anni. La decurtazione della pensione ai superstiti non opera qualora vi siano figli minori, studenti o inabili.
Inoltre la somma di denaro viene ridotta delle seguenti percentuali se il titolare possiede altri redditi:
- 25% se il reddito del beneficiario è superiore a 3 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti;
- 40% se il reddito del beneficiario è superiore a 4 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti;
- 50% se il reddito del beneficiario è superiore a 5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.