Niente gratuito patrocinio per i ladri recidivi

La Cassazione nega il gratuito patrocinio a spese dello Stato ad un ladro con una carriera criminale di circa 40 anni: il motivo è la “presunta e probabile” presenza di redditi non dichiarati al Fisco.

Niente gratuito patrocinio per i ladri recidivi

Il gratuito patrocinio è un diritto che spetta a coloro che versano in condizioni economiche precarie, per questo la Corte di cassazione ha escluso la possibilità di beneficiarne ad un uomo con una lunghissima carriera criminale da ladro poiché si suppone che abbia redditi e beni non dichiarati, in altre parole che sia ricco o tutt’al più benestante.

Invece, secondo la difesa, l’uomo è senza dimora e vive nell’auto in uno stato di indigenza. I giudici, invece, hanno ritenuto più opportuno dar peso alle condanne riportate nel casellario giudiziale e hanno negato l’accesso all’avvocato in gratuito patrocinio.

Ladro recidivo perde il gratuito patrocinio: la sentenza

Chi per oltre 40 anni ha rubato e commesso altri illecito difficilmente può essere considerato in condizioni economiche tali da giustificare il ricorso al gratuito patrocinio alle spese dello Stato, un diritto che serve ad assicurare la difesa in giudizio a coloro che non possono pagare l’avvocato di tasca propria.

Così la Corte di cassazione ha respinto l’ammissione al gratuito patrocinio ad un uomo - ladro per quasi tutta la sua vita - che ha dichiarato di vivere in macchina in uno stato di povertà quasi assoluto. Tuttavia secondo i giudici supremi la sua lunga “carriera” criminale farebbe supporre una realtà ben diversa: crediti illeciti, somme di denaro e proprietà non dichiarate. Questo perché per valutare se ci sono i presupposti di accesso al gratuito patrocinio bisogna prendere in considerazione anche i proventi di natura illegale che, a giudicare dalla lunga lista di reati dell’uomo, si presumono essere ingenti.

La Corte, quindi, non crede a quanto sostenuto dall’uomo anche se l’ultimo furto commesso risale a 6 anni fa.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories