Migranti, ecco il piano Salvini per fermarli. Gli italiani sono per il blocco navale

Mentre Matteo Salvini è pronto a presentare all’Europa un piano sui migranti, un sondaggio di Swg indica come la maggioranza degli italiani sia per il blocco navale.

Migranti, ecco il piano Salvini per fermarli. Gli italiani sono per il blocco navale

Matteo Salvini è pronto ad andare fino in fondo nella questione migranti. Dopo le polemiche degli ultimi giorni in merito alla vicenda della nave Aquarius e sul ruolo delle Ong, il ministro dell’Interno ha pronto un proprio piano per fermare gli sbarchi.

Mentre il tema dell’immigrazione tiene banco anche negli altri paesi dell’Unione, specie in Germania dove è in corso un’autentica crisi di governo tra la cancelliera Merkel e il suo ministro dell’Interno Seehofer, un sondaggio realizzato dall’istituto Swg ci svela come la maggioranza degli italiani sia favorevole a un blocco navale.

Il piano di Salvini

Tira dritto per la propria strada Matteo Salvini, con il ministro che ribadisce come per le navi delle Ong non battenti bandiera italiana non sarà permesso l’approdo nei porti italiani come avvenuto per l’Aquarius.

Oltre ad annunciare un imminente viaggio in Libia, il ministro dell’Interno ha pronto anche un piano da sottoporre agli altri paesi dell’Unione che a fine mese si riuniranno per un Consiglio Europeo che già si preannuncia infuocato.

Fermo restando che sia la nostra Marina che la Guardia Costiera contiueranno a pattugliare il Mediterraneo e a trarre in salvo i migranti intercettati, l’obiettivo è quello di intervenire direttamente in Africa per diminuire in maniera drastica le partenze.

Ecco dunque l’idea di creare una sorta di polizia di frontiera europea, per cercare di impedire l’arrivo dei migranti sulle coste nordafricane. Le persone fermate, finirebbero in degli hotspot dislocati sul territorio africano e gestiti da organismi europei.

Il grande obiettivo rimane sempre quello di coinvolgere direttamente anche la Nato, presente ora in Europa nei confini a Est e che il leader della Lega vorrebbe di stanza pure nel Mediterraneo.

Sul fronte politico ci sarebbe poi da sbloccare la questione dei ricollocamenti degli immigrati già presenti sul nostro paese. Anche qui Salvini spinge per il rispetto di quote obbligatorie, ma la vera partita sarà quella della modifica degli accordi di Dublino.

Non mancano però le problematiche relative a questo piano. Fare accordi con i paesi africani non è mai semplice, basti pensare che in Libia in pratica non esiste un governo di riferimento e nella immensa zona sahariana tutto è in mano alle varie tribù locali.

Per quanto riguarda i ricollocamenti, tranne i paesi del Mediterraneo tutti gli altri sono contrari nell’accogliere quote stabilite di migranti. Salvini ha deciso quale strada intraprendere, il cammino però non sarà di certo facile.

Il sondaggio sui migranti

Le prime mosse di Matteo Salvini da ministro dell’Interno hanno senza dubbio riportato il tema dell’immigrazione al centro del dibattito pubblico. La decisione di non acconsentire all’approdo della nave Aquarius, adesso arrivata al porto di Valencia, ha innescato una serie di polemiche anche internazionali.

Se una volta gli italiani si dicevano più aperti all’accoglienza, adesso la situazione sembrerebbe essere notevolmente cambiata. A tastare il polso dei cittadini sull’argomento migranti, ci ha pensato un sondaggio realizzato dall’istituto Swg.

Secondo l’indagine, il 54% degli italiani sarebbe favorevole a una politica tesa a una maggiore chiusura nei confronti degli immigrati, mentre il 25% sarebbe disposto al contrario ad aumentare l’accoglienza.

Quando poi si parla di un possibile blocco navale, il 64% degli intervistati si è detto favorevole. A dichiararsi a sostegno del provvedimento sono soprattutto gli elettori della Lega (93%), Forza Italia (86%) e Movimento 5 Stelle (75%).

Quindici anni fa la metà dell’Italia era disponibile ad accogliere gli immigrati - fa notare il direttore di Swg Enzo Risso - ora ci troviamo con quasi il 70 per cento che è per politiche di chiusura”. Sul tema dei migranti quindi gli italiani sembrerebbero aver cambiato opinione, con anche le urne alle elezioni politiche che hanno premiato i partiti più ostili a una politica di maggiore accoglienza.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.