Borsa Italiana Oggi, 16 aprile 2021: Ftse Mib, CNH Industrial top performer

Luca Fiore

16/04/2021

16/04/2021 - 18:03

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa Italiana oggi, 16 aprile 2021, ha chiuso la settimana sopra la parità. Sul Ftse Mib si segnala il buon andamento delle azioni CNH Industrial dopo le ultime notizie. Spread a 102 punti base.

Borsa Italiana Oggi, 16 aprile 2021: Ftse Mib, CNH Industrial top performer

L’ultima seduta della settimana della Borsa Italiana oggi si è chiusa in territorio positivo: sul Ftse Mib spiccano gli acquisti sulle azioni del comparto industriale in generale e sul titolo CNH Industrial in particolare.

Prima dell’avvio degli scambi in Europa, dalla Cina sono arrivate le indicazioni relative l’andamento dell’economia che, nel corso dei primi tre mesi del 2021 ha messo a segno un incremento del 18,3 per cento.

Se il confronto con il 2020 è poco probante, indicazioni più utili arrivano dal paragone con il 2019, che evidenzia un incremento del 10%.

Dal fronte materie prime, il future con consegna giugno sul petrolio Brent quota 66,7 dollari al barile (-0,3%) mentre l’eurodollaro scambia a 1,19815 (+0,16%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, è di CNH Industrial la performance migliore

La settimana del Ftse Mib è terminata a 24.744,38 punti (+0,88%) mentre lo spread Btp-Bund ha fatto segnare un lieve rialzo a 102 punti base.

Sul Ftse Mib le performance migliore è stata registrata da CNH Industrial (+2,58%) dopo che sia la presidente Suzanne Heywood e sia l’amministratore delegato Scott Wine hanno confermato di voler completare in tempi brevi lo spin off di Iveco.

Tra gli industriali denaro anche su Pirelli (+1,87%) e Stellantis (+1,46%).

L’Acea, l’associazione europea dei produttori di auto, ha annunciato che a marzo le immatricolazioni hanno fatto registrare un incremento di 87 punti percentuali ed il dato relativo Stellantis ha evidenziato un +140,9%.

Incremento dello 0,91% per Enel: l’offerta pubblica di acquisto sulla controllata cilena Enel Américas si è chiusa portando la partecipazione all’82,3% del capitale.

Tra le banche, giornata positiva per UniCredit (+1,07%) e Banco BPM (+2,28%).

Tra le performance peggiori troviamo il terzetto formato da Saipem (-1,5%), Tenaris (-0,3%) ed Eni (-0,14%).

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, comparto industriale in rialzo

A metà seduta il Ftse Mib registra un +0,15% mentre Cac40 e Dax evidenziano rispettivamente un +0,26 ed un +0,71 per cento.

Lo spread Btp-Bund fa registrare un incremento a 102 punti base.

Sul Ftse Mib le performance migliori sono messe a segno dai titoli del comparto industriale con il +1,23% di CNH Industrial, il +1,26% di Pirelli ed il +0,88% di Stellantis.

Tra le banche, giornata positiva per UniCredit (+0,87%) e Banco BPM (+0,86%).

Nelle ultime posizioni troviamo il terzetto formato da Saipem (-1,46%), Tenaris (-0,94%) ed Eni (-0,46%).

Future Wall Street: borse Usa stimate stabili in avvio

L’ultima seduta della settimana degli indici a Wall Street dovrebbe aprirsi in sostanziale parità: il derivato sul Dow Jones registra un +0,16%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,08% e il future sul Nasdaq arretra dello 0,1%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Stellantis in evidenza

Poco dopo l’avvio degli scambi il Ftse Mib quota 24.593,97 punti (+0,27%), il Cac40 segna un +0,21%, il Dax un +0,42% ed il Ftse100 avanza dello 0,43%.

Lo spread Btp-Bund in avvio di seduta europea non fa registrare variazioni di rilievo a 101 punti base.

Sul Ftse Mib le performance migliori sono registrate da due campioni dell’automotive come Pirelli (+1,99%) e Stellantis (+1,48%).

L’Acea, l’associazione europea dei produttori di auto, ha annunciato che a marzo le immatricolazioni di nuove auto hanno fatto registrare un incremento di 87 punti percentuali ed il dato relativo Stellantis ha evidenziato un +140,9%.

Sostanziale parità per Enel (-0,05%) che ha annunciato che l’offerta pubblica di acquisto volontaria parziale sulle azioni e sulle American Depositary Shares della controllata cilena Enel Américas si è chiusa portando la propria partecipazione all’82,3% del capitale.

Borse Asia: Tokyo sopra la parità

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un +0,88%, il China A50 ha terminato la seduta con un +0,58%% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,14%.

Poco mosso l’indice australiano S&P/ASX 200 (+0,07%).

Wall Street: Nasdaq in rosso di un punto percentuale

Il Dow Jones ha chiuso la seduta con un +0,9%, lo S&P500 ha terminato con un +1,11% ed il Nasdaq con un +1,31%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories