Quanto guadagnano gli attori di Stranger Things

3 Giugno 2022 - 17:19

7 Giugno 2022 - 16:33

condividi

Con la quarta stagione ora disponibile, è tornato ’Stranger Things’: una delle serie più costose della storia di Netflix, a partire dal compenso degli attori.

Tutti pazzi per «Stranger Things». La quarta stagione della serie cult ha fatto capolino su Netflix il 27 maggio scorso dopo un’interminabile attesa di quasi tre anni dalle precedenti puntate e le ultime due, che il colosso dello streaming rilascerà solo a inizio luglio, stanno tenendo milioni di fan con il fiato sospeso.

Un lungo periodo, dovuto alla complessità della produzione ma anche ai suoi costi. Che riguardano anche il compenso degli attori, protagonisti e non. Ecco quindi quanto si mette in tasca il cast della serie per ogni episodio girato.

Quanto è costato Stranger Things

Importante è partire da un presupposto: ’Stranger Things’ costa, e molto. Ne ha recentemente parlato il ’Wall Street Journal’, in un’inchiesta che si occupava soprattutto di Netflix e delle esigenze di riduzione del budget che la piattaforma sta affrontando. Ebbene, la serie ambientata nella fittizia cittadina di Hawkins negli anni ’80 è uno degli show che ha più inciso sui conti della compagnia. E non solo questa quarta stagione, e in riferimento alle spese del 2022. Ma tutta la serie.

La nuova stagione di ’Stranger Things’ è infatti costata a Netflix una cifra vicina ai 30 milioni di dollari per ogni episodio. Per avere un metro di paragone, basti dire che per girare un episodio di ’Bridgerton’ di milioni ne servono «solo» nove, mentre per ’Virgin River’ addirittura tre. Le storie di Will, Undici, Jim e Joyce, insomma, necessitano certamente di una produzione molto onerosa. Ma anche il salario degli attori incide notevolmente sugli esborsi dell’azienda.

Stranger Things: quanto guadagnano i protagonisti

Proprio i tre protagonisti (i già citati Undici, Jim e Joyce) sono quelli che guadagnano di più dalla partecipazione alla serie. La giovanissima Millie Bobby Brown (che è nata nel febbraio 2004 ed è da poco diventata maggiorenne) interpreta sin dal primo episodio la bambina dotata di poteri telecinetici intorno a cui ruota buona parte delle indagini della serie. Ormai cresciuta, è ancora al centro delle vicende di ’Stranger Things’. E la partecipazione allo show le permette di incassare 350 mila dollari per episodio.

La stessa cifra è garantita anche a David Harbour e Winona Ryder. Il primo è Jim Hopper, capo della polizia rimasto senza moglie per un divorzio e senza la figlia tragicamente scomparsa. Sarà lui il padre adottivo della piccola Undici (poi chiamata più amorevolmente Jane).

Anche lui guadagna 350 mila dollari per ogni episodio di ’Stranger Things’, proprio come l’attrice esplosa negli anni ’90 e ripartita dopo un lungo periodo di oblio interpretando Joyce Byers. Ossia la madre di Will, il dodicenne di cui nella prima stagione si persero le tracce a Hawkins.

Inferiori ma comunque notevoli le cifre garantite agli altri attori principali di ’Stranger Things’. Noah Schnapp e Finn Wolfhard (rispettivamente lo scomparso Will e il suo migliore amico Mike), pur giovanissimi, si mettono in tasca 250 mila dollari a episodio. Gli stessi dell’attore che interpreta un altro ragazzino, ossia Lucas. Si tratta di Caleb McLaughlin, che nella trasmissione della Cnbc «Make It» ha spiegato di aver risparmiato quasi tutti i soldi guadagnati nelle prime due stagioni, togliendosi poi i primi grandi sfizi dopo la terza. Fu a quel punto che investì nel mondo della finanza e si comprò anche una Tesla Model X, del valore di oltre 100 mila dollari.

Compensi Stranger Things: chi è il più pagato del cast?

Non è però lui l’attore più ricco tra coloro che compongono il cast di ’Stranger Things’. A guidare questa classifica è Paul Reiser, ossia colui che nei panni di Sam Owens controlla gli effetti potenzialmente disastrosi del portale per il Sottosopra.

L’uomo che lo interpreta è soprattutto uno stimatissimo autore, sia televisivo che cinematografico. E (insieme ai suoi investimenti immobiliari) le sue opere, nel corso dei decenni, gli hanno permesso di accumulare un capitale di 75 milioni di dollari.

Seconda, in questa particolare classifica, è invece Winona Ryder, che vanta un patrimonio personale di 18 milioni di dollari. Una cifra importante, ma giustificata dai tanti successi ottenuti in oltre trent’anni di carriera (che l’hanno vista, tra l’altro, protagonista al cinema in pellicole immortali come ’Edward mani di forbice’, ’Dracula di Bram Stoker’, ’L’età dell’innocenza’, ’Giovani, carini e disoccupati’ e ’Ragazze interrotte’).

Seguono, a quota 10 milioni, Millie Bobby Brown e Matthew Modine (attore di lunghissimo corso e addirittura protagonista di ’Full Metal Jacket’ tre decenni prima di diventare il dottor Martin Brenner in ’Stranger Things’).

E, in tema di film immortali, era ne ’I Goonies’ e ne ’Il Signore degli Anelli’ Sean Astin. Il Samvise Gamgee della saga fantasy per eccellenza degli anni 2000 è nella serie il timido negoziante Bob Newby. L’attore che lo interpreta ha a sua volta un conto in banca da 10 milioni di dollari.