Euro Dollaro (EURUSD) (EUR/USD)

Il cambio Euro Dollaro, conosciuto universalmente con il codice EURUSD, rappresenta il tasso di cambio tra l’EURO e il DOLLARO USA, il più importante nel mercato del Forex e il più scambiato nel trading online.

Da solo, il cambio Euro Dollaro copre quasi un terzo degli scambi sul mercato valutario, per questo la quotazione di EURUSD è di gran lunga la più seguita sul Forex.

Cambio euro-dollaro (EURUSD): caratteristiche

Gli Stati Uniti e l’Unione Europea sono le due potenze economiche più grandi del mondo. Il dollaro USA è la valuta più scambiata e più diffusa al mondo.

La moneta dell’Eurozona, l’Euro, è la seconda valuta più diffusa al mondo.

EURUSD: il ruolo del Dollaro Americano

La valuta statunitense ha un ruolo importante e unico nel mondo della finanza internazionale: come valuta di riserva utilizzata a livello mondiale, il dollaro USA viene scelto come valuta per la maggior parte delle transazioni internazionali.

Quando le banche centrali mondiali detengono riserve in valuta estera, una grande frazione di tali riserve sono espresse in Dollari Americani. Inoltre, molti paesi scelgono di ancorare il valore della propria valuta a quello del dollaro o semplicemente rinunciano completamente ad avere una propria moneta, scegliendo di utilizzare direttamente quella statunitense per regolare le transazioni sul proprio territorio.

Infine, il prezzo dell’oro (e di molte altre materie prime come il petrolio) è espresso generalmente in dollari USA.
Non solo, anche l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) opera transazioni e quotazioni in $. Questo significa che quando un paese acquista o vende petrolio, acquista o vende contemporaneamente Dollari USA, determinando quindi fluttuazioni nel suo prezzo.

Tutti questi fattori contribuiscono a definire lo status ultradecennale del dollaro come valuta più importante del mondo.

EURUSD: il ruolo dell’Euro

Nel complesso, l’Unione Europea rappresenta la regione economica più grande del mondo, con un PIL di più di 13 miliardi di dollari. Proprio come quella degli Stati Uniti, l’economia europea è fortemente focalizzata su servizi e produzione industriale.

Quando l’attività economica nell’Unione europea è in via di rafforzamento, l’Euro generalmente si apprezza; quando l’attività rallenta, invece, l’Euro tende ad indebolirsi. Il tutto ovviamente al netto di altri fattori come le politiche monetarie e quanto stiamo per descrivere nel prossimo paragrafo.

Altri fattori che influenzano il cambio Euro Dollaro

Il fattore principale che influenza la direzione del cambio è la forza delle rispettive due economie: l’Eurozona e gli Stati Uniti.
A parità di condizioni esterne, una crescita maggiore dell’economia statunitense rafforza il dollaro nei confronti dell’Euro, e un crescita più forte dell’economia dell’Unione Europea offre slancio all’euro contro il dollaro.

Un elemento chiave della forza relativa delle due economie sono i tassi di interesse. Quando i tassi di interesse negli Stati Uniti sono più alti rispetto a quelli dell’Eurozona, il dollaro generalmente si rafforza. Al contrario, quando i tassi di interesse sono più alti nella zona Euro, il dollaro si indebolisce. Tuttavia, sappiamo che i tassi di interesse da soli non possono servire a prevedere i movimenti sull’euro-dollaro.

Un altro driver importante che ha una forte influenza sul cambio euro dollaro è l’instabilità all’interno delle economie che fanno parte dell’Eurozona.

Mentre i paesi che compongono l’Eurozona a lavorare insieme agli altri, a volte sorgono delle differenze. Se queste differenze appaiono gravi o potenzialmente pericolose per la stabilità futura dell’Area, l’USD si rafforzerà nei confronti dell’euro.

I market mover più importanti per il cambio EURUSD

Combinando gli indicatori macroeconomici a più alto impatto per il dollaro USA e l’Euro, ecco una selezione dei market mover più importanti sul cambio euro-dollaro:

  • USD: tassi di interesse Fed
  • USD: Non-farm payrolls
  • USD: disoccupazione
  • USD: indice dei prezzi al consumo
  • USD: indice delle vendite al dettaglio
  • USD: fiducia dei consumatori
  • USD: PIL (Prodotto interno lordo)
  • EUR: tassi di interesse BCE
  • EUR: indice dei prezzi al consumo
  • EUR: indice ZEW (Germania)
  • EUR: PIL Eurozona e Germania
  • EUR: bilancia commerciale

Cambio Euro Dollaro in tempo reale

*72% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

1,1272

ULTIMO VALORE

0,09%

ULTIMA VARIAZIONE

PERFORMANCE

-0,3%

1 settimana

-2,6%

1 mese

-7,28%

6 mesi

-6,74%

1 anno

Ultimo aggiornamento

-

Condividi su
Grafico

*I dati intraday e in tempo reale sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Dati completi Euro Dollaro (EURUSD)

EUR/USD

Simbolo

-

ISIN

%

Var. %

-

Apertura

-

Minimo oggi

-

Massimo oggi

Chiusura precedente

Minimo (52 sett.)

Massimo (52 sett.)

Usd/Cad al test dei minimi in zona 1,2920

Usd/Cad al test dei minimi in zona 1,2920

Il dollaro canadese continua il suo percorso di apprezzamento e cerca di sfondare con decisione area 1,2920. Possibile prosecuzione del trend (...)

Approfondimenti Euro Dollaro (EURUSD)

Violetta Silvestri

Violetta Silvestri

2 mesi fa

Elezioni Germania: quale impatto sull’euro?

Quale effetto sull’euro dalle elezioni in Germania? Mentre i risultati non hanno definito ancora il nuovo Governo, la moneta unica è sotto i riflettori? Più forte o più debole con il voto tedesco?

Violetta Silvestri

Violetta Silvestri

2 mesi fa

Dollaro in rally: cosa spinge il biglietto verde?

Balzo del dollaro, con i mercati guardano con interesse e timore a USA e Cina. Tutti i fattori che stanno spingendo il biglietto verde, sempre più importante come valuta rifugio.

Violetta Silvestri

Violetta Silvestri

3 mesi fa

Euro dollaro vicino ai minimi di 9 mesi: i motivi

Euro dollaro crolla ai livelli minimi di 9 mesi: il cambio è sotto pressione dopo i segnali di un tapering vicino da parte della Fed. Il biglietto verde è sempre più forte, cosa aspettarsi?

Violetta Silvestri

Violetta Silvestri

4 mesi fa

Euro dollaro in rialzo: obiettivo 1,20 a fine 2021?

Il cambio euro dollaro si rafforza, con la moneta comunitaria supportata da dati incoraggianti. In flessione, invece, il biglietto verde. La coppia arriverà a 1,20 entro la fine dell’anno in corso?

[(|non) ]