Salvini e i voli di Stato, quanto sono costati? La Corte dei Conti apre un fascicolo

Un’inchiesta di Repubblica parla di oltre venti voli effettuati da Matteo Salvini con mezzi della Polizia: i costi di questi viaggi sui quali la Corte dei Conti ha aperto un fascicolo.

Salvini e i voli di Stato, quanto sono costati? La Corte dei Conti apre un fascicolo

Che Matteo Salvini sia in campagna elettorale permanente questo è risaputo, da inizio anno si è contato circa 200 comizi in vista delle elezioni europee, ma adesso la Corte dei Conti vuole vederci chiaro sul come sono avvenuti i suoi spostamenti.

Il tutto nasce da un’inchiesta di Repubblica, dove si parla di oltre venti voli che il leader della Lega avrebbe effettuato utilizzando dei mezzi della Polizia, in una occasione anche dei Vigili del Fuoco, che hanno un costo molto elevato.

In qualità di ministro dell’Interno è lecito che Salvini utilizzi mezzi della Polizia per i suoi spostamenti ufficiali, ma ora la Corte dei Conti vuole vedere se questi voli siano stati utilizzati anche per fini di mera campagna elettorale.

Salvini e i voli con i mezzi della Polizia

Da quando lo scorso giugno con la nascita del governo del cambiamento è diventato ministro e vice premier, Matteo Salvini non ha mai rinunciato anche a svolgere a pieno il suo ruolo di segretario della Lega.

Anzi spesso si è avuta la sensazione che tutta la sua azione di governo sia tesa soltanto a un riscontro elettorale, visto che tra pochi giorni ci saranno delle elezioni europee dove il leader del carroccio sta giocando un ruolo di primo piano.

Dall’inizio dell’anno Salvini non ha mai perso l’occasione di girare l’Italia per fare dei comizi elettorali, se ne contano circa 200 da gennaio, tanto che più di una polemica è stata fatta sul suo poco tempo passato al Viminale.

Se risolvo un problema - ha replicato il vice premier - e lo faccio da Marte o dal Viminale che cosa cambia? Se volete posso restare 16 ore in ufficio a guardare Sky, io incontro sindaci, imprenditori, agricoltori, non voglio fare il ministro sigillato in ufficio”.

La Repubblica però ha voluto porre l’accento su un altro aspetto. Il giornale ha infatti parlato di oltre venti voli effettuati con mezzi della Polizia, come il bimotore Piaggio P-180 denominato la “Ferrari dei cieli”, che a un privato per un volo di un’ora costa fino a 5.000 euro.

In sostanza Matteo Salvini avrebbe spesso unito incontri istituzionali a eventi di campagna elettorale, giustificando così l’impiego dei mezzi della Polizia. Dopo l’articolo, adesso comunque la Corte dei Conti ha aperto un fascicolo per capire se da parte del ministro ci sia stato un uso improprio delle risorse pubbliche.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.