Reddito di cittadinanza, l’alternativa per chi non ha nulla

Il reddito di cittadinanza è una misura introdotta in Italia nel 2019 per contrastare la povertà e per promuovere la collocazione lavorativa e l’inclusione sociale.

Reddito di cittadinanza, l'alternativa per chi non ha nulla

Sono moltissimi gli italiani che versano in condizioni di disagio economico al limite della povertà e proprio con l’intenzione di contrastare queste situazioni nel 2019 è stato introdotto il reddito di cittadinanza.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Esiste qualche possibilità per andare in pensione ho 59 anni 32 di contributi? Da anni le possibilità lavorative per me sono nulle, sono disoccupato da tempo cosa posso fare? Sono in una situazione disperata il mio giaciglio sono le panchine nei parchi.”.

Reddito di cittadinanza, l’alternativa

Purtroppo, pur essendo disoccupato, la sua età e il suo numero di anni di contributi non le permettono l’accesso a nessuna forma di pensionamento anticipato. L’unica possibilità di avere una pensione, nel suo caso, è quella di attendere il compimento dell’età anagrafica che le permetterà l’accesso alla pensione di vecchiaia (67 anni nel 2020).

Nel frattempo, se non ha redditi, patrimonio immobiliare e mobiliare può richiedere il reddito di cittadinanza, la misura introdotta dal governo giallo - verde per contrastare la povertà.

Non solo, il reddito di cittadinanza aiuta a formarsi, trovare lavoro e tornare attivi nella società.

Per poter accedere al reddito di cittadinanza occorre:

  • presentare un ISEE aggiornato che sia inferiore a 9360 euro
  • avere un patrimonio immobiliare (con l’esclusione della prima casa) inferiore a 30mila euro
  • avere un patrimonio finanziario inferiore a 6mila euro (tale limite, in ogni caso cambia in base al numero di componenti del nucleo familiare o se nello stesso vi sono componenti disabili).

Nei 12 mesi precedenti la presentazione della domanda, in ogni caso, nessun componente del nucleo familiare deve aver lasciato volontariamente il lavoro.

Se è in possesso dei requisiti sopra elencati le consiglio di recarsi presso un CAF per presentare domanda di reddito di cittadinanza in cui importo varierà in base alla composizione del nucleo familiare, eventuale affitto o mutuo pagato.

Per chi vive da solo, infatti, vi è la possibilità di ricevere fino a 780 euro al mese (se si è in casa in affitto, altrimenti, se si vive in casa propria il massimo che si potrà ricevere mensilmente è 500 euro al mese).

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories