Reddito di cittadinanza e nuovo Isee con sussidio percepito nel 2019: cosa cambia?

Lorenzo Rubini

14 Gennaio 2021 - 13:56

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Entro la fine di gennaio è necessario rinnovare l’Isee per continuare a fruire del reddito di cittadinanza, ma nel nuovo Isee confluirà il sussidio percepito nel 2019: cosa cambia?

Reddito di cittadinanza e nuovo Isee con sussidio percepito nel 2019: cosa cambia?

Mese di confusione, gennaio, per i titolari di reddito di cittadinanza. L’Isee va rinnovato oppure no da chi ha presentato da breve tempo la domanda di rinnovo? E cosa accade visto che nell’Isee 2021 confluirà anche il reddito di cittadinanza percepito nel corso del 2019?

In questo articolo risponderemo alle domande di alcuni lettori di Money.it sull’argomento.

Reddito di cittadinanza e nuovo Isee

  • “Nell’Isee 2021 rientra il reddito di cittadinanza che ho percepito nel 2019, il valore, infatti si è alzato di molto. Corro il rischio che da febbraio non mi diano più la ricarica mensile?”

Assolutamente no. Il decreto 4/2019, infatti, prevede che il reddito di cittadinanza percepito nel corso del 2019 rientri, dal 2021, nell’ISEE anche se tali importi non saranno presi in considerazione per la determinazione del reddito di cittadinanza spettante.

Il rischio vero che si corre con l’inserimento nell’Isee delle somme percepite a titolo di Rdc e che potranno influire su altre prestazioni percepite dal nucleo familiare (come ad esempio il bonus bebè).

  • “Salve Il mio reddito di cittadinanza scade a luglio volevo sapere ma devo presentare isee per fine gennaio? Oppure no o non devo fare nulla fino a luglio?”

L’ISEE entro fine gennaio deve essere rinnovato da tutti coloro che sono titolari di reddito di cittadinanza indipendentemente da quanto è stata presentata domanda e dalla scadenza del beneficio.

Uno dei presupposti per continuare a godere del sussidio, infatti, è proprio avere sempre una DSU aggiornata e quella presentata nel 2020, ormai, è scaduta: proprio per questo motivo, per non vedersi sospendere il sussidio dal mese di febbraio 2021, è necessario presentare dichiarazione aggiornata al 2021.

  • “Me la caricano questo mese la card del reddito di cittadinanza anche se non ho ancora rinnovato l’isee”

Per il mese di gennaio la ricarica spetterà a tutti e sarà basata sull’ISEE 2020. Anche per chi non ha ancora rinnovato l’ISEE, quindi, il reddito di cittadinanza di gennaio non risulta essere a rischio.

Ma per chi non rinnova la dichiarazione entro il 31 gennaio 2021 il sussidio verrà sospeso per il mese di febbraio e sarà nuovamente erogato solo il mese successivo a quello di rinnovo dell’ISEE.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories