Reddito di cittadinanza, cambio di residenza e variazione del nucleo familiare: chiarimenti

Lorenzo Rubini

18 Febbraio 2021 - 11:11

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il figlio che si stacca dal nucleo familiare dei genitori per andare a vivere da solo, può richiedere il reddito di cittadinanza?

Reddito di cittadinanza, cambio di residenza e variazione del nucleo familiare: chiarimenti

Il reddito di cittadinanza viene erogato non al richiedente ma a tutto il nucleo familiare. Cosa accade se un componente del nucleo decide di cambiare residenza? Può richiedere un nuovo reddito di cittadinanza?

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buonasera le volevo chiedere un in formazione siccome io per adesso prendo il Rdc ma intestatario e mio padre io sono parte del Nucleo. Siccome dovrei affittare una casa con il Rdc che cosa devo fare? Già in residenza da mio padre ha preso le prime 18 mensilità e ha fatto il rinnovo.Posso io se mi affittano la casa presentare la domanda per il Rdc visto che sarei io intestatario contratto? Fatemi sapere Grazie per la vostra disponibilità spero in un aggiornamento .Distinti saluti”

Reddito di cittadinanza e cambio residenza

Chiariamo subito che non è il contratto di affitto a dare diritto al reddito di cittadinanza quanto il nucleo familiare ai fini ISEE. Un figlio appartiene al nucleo familiare dei propri genitori fintanto che convive con loro. Se il figlio ha una residenza diversa dai propri genitori può fare nucleo familiare a parte a patto che sia indipendente economicamente o a patto che abbia superato i 26 anni di età.

Un figlio che viene mantenuto dai genitori perché non produce reddito, quindi, anche se cambia residenza e va a vivere da solo fino al compimento dei 26 anni (a meno che non sia sposato o che non abbia figli a sua volta) rimane, in ogni caso nel nucleo familiare dei genitori.

Nel suo caso, quindi, solo se ha compiuto i 26 anni potrebbe aver diritto al reddito di cittadinanza se va a vivere in un’altra abitazione e cambia residenza.

Cosa accade quando un componente del nucleo familiare sposta la sua residenza altrove? Il nucleo familiare si scinde in due distinti, nuovi, nuclei familiare ed entrambi possono avere diritto a richiedere il reddito di cittadinanza. Anche suo padre, quindi, dovrà presentare nuova domanda con Isee aggiornato in cui lei non risulti più.

Se, quindi, decide di andare a vivere da solo ed ha compiuto i 26 anni, può presentare domanda di reddito di cittadinanza per se stesso ma è bene che sappia che il reddito di cittadinanza percepito da suo padre sarà ridotto poiché nel suo nucleo familiare ci sarà una persona maggiorenne in meno. Proprio per questo motivo entro 2 mesi dal suo cambio di residenza suo padre dovrà comunicare la variazione del nucleo familiare e presentare nuova domanda di reddito di cittadinanza.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories