Nubifragio su Verona, Vicenza e Padova: i video delle strade sommerse

Un violento nubifragio si è abbattuto su Verona, Vicenza e Padova, i video sul web mostrano le strade invase da acqua e grandine. Zaia firma lo stato di crisi.

Nubifragio su Verona, Vicenza e Padova: i video delle strade sommerse

Il violento nubifragio abbattutosi su Verona, Vicenza e Padova ha trasformato in pochissimo tempo le strade in enormi corsi d’acqua. Pioggia forte e grandine si sono abbattute sulla città trasformando in veri e propri fiumi le strade e nei video postati sui social si comprende la gravità della situazione.
I cittadini hanno infatti preso in mano gli smartphone e iniziato a riprendere corsi di acqua che trascinano via auto e alberi, persone incastrate in questo mare di acqua e ghiaccio e a mostrare i danni causati dalla furia del maltempo.

Il violento nubifragio abbattutosi su Verona ha sradicato 500 alberi e l’acqua che ha invaso le strade è arrivata quasi a coprire i tetti delle auto.
Nei video del nubifragio si mostra la città dell’Arena invasa dall’acqua in pieno centro, con Via Mazzini, la strada dello shopping, ridotta ad un enorme corso di acqua e ghiaccio.

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha commentato la vicenda dalla sua pagina Facebook spiegando di non aver mai visto nulla di simile e mettendo subito in luce gli ingenti danni subiti dalla città.

I video del nubifragio del veronese mostrano la zona stravolta. Le richieste di soccorso sono state 400 e immediati sono stati gli interventi dei vigili del fuoco per rimuovere piante, rami, alberi e elementi pericolanti. Tanti anche gli interventi che sono stati effettuati a causa di allagamenti in vari edifici della città. I vigili urbani hanno spiegato che nessuno è stato ferito e che, considerando i 500 alberi caduti, si può parlare di un vero e proprio miracolo.

Tra le immagini più sconcertanti c’è un video che sta facendo il giro del web, che mostra un uomo intrappolato nella massa di acqua fino al petto che cerca di mettersi in salvo.

I danni nelle città sono ingenti, ma non sono gli unici, dal momento che in Valpolicella la grandine e il forte vento hanno distrutto i vigneti. In questa zona le riprese degli utenti mostrano come la furia del vento abbia distrutto completamente i vigneti, dei quali sembra che, alla vigilia della vendemmia, rimanga ben poco da salvare.

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha firmato lo stato di crisi per Verona e ha spiegato che la città è stata colpita al cuore, molte strade sono ancora sommerse dall’acqua, che è arrivata a un metro e mezzo, e non si esclude che vi possano essere degli sfollati.

Argomenti:

Italia Meteo e Clima

Iscriviti alla newsletter

Money Stories