Le materie prime e Glencore (-12,13%) mettono pressione alle Borse europee

Listini europei sotto pressione con il crollo delle materie prime che si sta registrando in queste ore di contrattazione. Tonfo di Glencore (-12,13%) e Rolls Royce (-20,4%).

Indici europei in rosso appesantiti dalla caduta delle materie prime e del colosso del settore Glencore. Ad innervosire i mercati è stato anche il profit warning di Rolls Royce con il titolo che crolla in Borsa del 20,4% segnando il peggior ribasso del titolo negli ultimi 15 anni.

Materie prime in ribasso: Rame, Palladio, Zinco e Nichel i peggiori

Materie prime sotto pressione quest’oggi con cali diffusi su tutto il settore. Al momento, solo l’Argento risulta in lieve rialzo del +0,08%. I ribassi più pesanti si registrano su Rame (-2,2%), Palladio (-1,96%), Zinco (-1,94%) e Nichel (-1,84%).

Male anche il petrolio con il Brent che segna un ribasso del -1,03% ed il Wti a -1,4% rispettivamente a quota 46,08$ e 42,23$.

Il focus è puntato sulle parole del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, che interverrà tra pochi minuti alla Conferenza sull’implementazione della politica monetaria nel periodo post-crisi.

Poco fa sono stati pubblicati i dati sulle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione negli USA che si sono rivelati peggiori del previsto tuttavia, i dati incoraggianti sulla disoccupazione derivanti dai Non-Farm Payrolls usciti recentemente non dovrebbe far allontanare l’ipotesi del rialzo dei tassi USA a breve.

Glencore e Rolls Royce crollano a Londra

A causa del crollo dei prezzi delle materie prime si registra il crollo del colosso inglese Glencore che perde il 12,13% alla Borsa di Londra.

Il 4 Novembre Glencore aveva pubblicato i dati trimestrali evidenziando i primi effetti positivi del nuovo piano industriale che ha come obiettivo il raggiungimento per il 2016 di un indebitamento di 20$ miliardi.

Glencore è la società leader mondiale nella produzione e commercio di materie prime ed è nella top 10 delle società più grandi al mondo della lista della rivista Forbes.

Buona parte della produzione e del commercio mondiale di materie prime passa per la società inglese ed è per questo che la crisi in cui versa spaventa notevolmente i mercati.

Ad appesantire la situazione dei listini europei di oggi è stato anche il profit warning lanciato da Rolls Royce ha fatto crollare il titolo a -20,46% sul listino Ftse 100 di Londra.

Nel particolare, la società produttrice di motori per Airbus e Boeing, ha annunciato un possibile taglio del dividendo e rivedendo le stime degli utili in ribasso. Utili che potrebbero fermarsi sulla parte bassa del range previsto tra 1,33£ e 1,48£ miliardi.

Al momento tutti i listini europei sono in rosso con il Dax che perde lo 0,73%, il Ftse 100 -1,03%, il Cac 40 -1,35%, l’Aex -1,25%, l’Ibex -1,7%, il Bel 20 -1,2% ed il Ftse Mib -1,23%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.