Il Piano Casa 2014 è legge. Cedolare secca, mutui, morosi incolpevoli, tutte le novità pubblicate in Gazzetta

icon calendar icon person
Il Piano Casa 2014 è legge. Cedolare secca, mutui, morosi incolpevoli, tutte le novità pubblicate in Gazzetta

Il Piano Casa è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ecco quali saranno le novità più importanti della nuova legge

Il 28 marzo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto n.47 relativo alle “Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015.”

All’interno dei suoi 15 articoli è contenuto il Piano Casa ideato dal Governo Renzi per rilanciare il mercato immobiliare e andare incontro alle famiglie che nel corso degli ultimi 5 anni hanno visto le loro finanze crollare a causa della crisi economica.

La misura è entrata in vigore il 29 marzo 2014 e quindi i cittadini possono già usufruire delle numerose agevolazioni contenute nel decreto.

Lo scopo dichiarato del Governo è quello di investire quasi due miliardi di euro per raggiungere tre obiettivi: sostenere gli affitti mediante la cedolare secca, allargare e diffondere la residenza pubblica in Italia.

Le novità più importanti
La novità più significativa per le famiglie riguarda senza dubbio la riduzione dell’aliquota cedolare secca dal 15% al 10%, ma anche la possibilità di accedere al regime agevolato per cooperative, Onlus ed enti senza scopo di lucro.

Significativi anche i cambiamenti apportati in materia di edilizia pubblica grazie al “Piano di immobili e alloggi edilizia residenziale pubblica (IACP) che prevede, tra le altre cose, una deduzione del 40% dei ricavi da canone di locazione dai redditi d’impresa per le aziende che costruiscono o recuperano alloggi da destinare a edilizia sociale.

Per leggere il testo del decreto cliccare QUI.

Per conoscere nel dettaglio le misure contenute all’interno del piano casa cliccare QUI.

Iscriviti alla newsletter "Fisco"

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]