Google è misogino? Solo 3 dipendenti su 10 sono donne

Pubblicato uno rapporto sulle differenze di genere e razziali all’interno di Google. Solo 3 dipendenti su 10 sarebbero donne

Le aziende Hi Tech americane hanno preso l’impegno di ridurre le differenze razziali e di genere tra i loro impiegati.

Due su tutte hanno fatto dei passi avanti che fino a pochi anni fa sarebbero stati impensabili: stiamo parlando di Yahoo! E di Microsoft, società guidate rispettivamente da Marissa Mayer, primo amministratore delegato donna nella storia della Silicon Valley, e da Satya Nadella, ceo di origini indiane che da settembre 2013 è a capo del colosso tecnologico.

Ma guardando a Google la situazione appare molto più complicata di quanto si pensi. Secondo i numeri pubblicati nel rapporto sulla diversità di Mountain View infatti, su 46.170 impiegati solo il 30% sarebbero donne.

La differenza di genere appare ancora più grave se si guarda ai ruoli di queste dipendenti: il 17% lavora nel settore tecnologico e il 21% occupa un ruolo di comando.

Gli uomini rappresenterebbero dunque il 70% della forza lavoro di Google. Ma c’è di più. Secondo quanto si legge nel documento, il 61% dei dipendenti sarebbe di origine occidentale, a fronte di un 30% di impiegati asiatici, di un 3% di ispanici e di un 2%di afroamericani.

Oltre a non è essere proprio un esempio di uguaglianza di genere dunque, a Montain View anche le differenze razziali sembrerebbero alquanto cospicue.

Laszlo Bock, vicepresidente della sezione risorse umane, ha pubblicato una nota nella quale ha spiegato:

"Google non è nel punto i cui vorrebbe essere parlando di diversità”

Bock si è poi affidato ai dati per spiegare i motivi del divario: solo 18% delle donne avrebbe infatti svolto studi informatici, mentre solo il 10% di ispanici e afroamericani sarebbero dotati di una laurea:

«Per questo abbiamo investito energie e denaro nella formazione»,

ha concluso Bock. Nel corso degli ultimi quattro anni infatti, Google avrebbe stanziato 40 milioni di dollari per studi dedicati alle donne.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.