Dieta della quarantena: come non ingrassare stando a casa

Durante la quarantena il rischio di ingrassare è dietro l’angolo, per questo motivo è importante seguire un’alimentazione in grado di farci mantenere la linea, senza prendere chili.

Dieta della quarantena: come non ingrassare stando a casa

In questi giorni in cui siamo costretti a rimanere in casa, il rischio di ingrassare e mettere su qualche chilo è in agguato. Affidarsi alla cosiddetta “dieta della quarantena” può essere un modo per tenersi in forma seguendo alcuni consigli e semplici regole alimentari.

Le minacce per la linea, in questo periodo di “arresti domiciliari” sono sempre di più complice anche la noia, che ci spinge a cucinare piatti elaborati per ingannare il tempo e che dopo vengono mangiati, o la fame nervosa causata dall’eccessivo stress di questo periodo.

A tutto questo si aggiunge il fatto che le palestre e i parchi sono chiusi e dunque la possibilità di praticare sport o fare attività fisica si azzera quasi completamente. Per questo motivo è necessario compensare queste mancanze con un’alimentazione in grado di non farci ingrassare.

Per mantenere la linea durante la quarantena basterà seguire delle piccole e semplici regole in grado di fornirci tutti i nutrienti necessari e di farci riscoprire i piaceri della buona tavola senza la necessità di buttarci sul junk food o su cibi troppo calorici.

Come non ingrassare durante la quarantena: dieta e consigli

Il segreto per una sana e corretta alimentazione è quello di fare una buona spesa, anche online. Complice il panico e la fobia scaturita nei giorni scorsi i supermercati sono stati saccheggiati di tutti i prodotti a lunga conservazione e di tutti gli alimenti in scatola, mentre il reparto orto-frutta è stato lasciato in disparte.

Proprio durante questo momento di reclusione è di fondamentale importanza consumare quanti più prodotti freschi, come la frutta e la verdura, in grado di fornire vitamine e rinforzare il nostro sistema immunitario.

Per avere prodotti freschi non è necessario andare tutti i giorni al mercato, sarà sufficiente acquistare i prodotti anche una sola volta alla settimana, e conservarli in frigorifero o nel freezer, sia crudi che cotti, sotto forma di zuppe, vellutate o sughi. Anche i legumi sono un’ottima variante alla verdura, in questo caso è meglio preferire quelli secchi, e dopo che sono stati cotti possono essere surgelati.

Mangiare sempre alla stessa ora

Durante la giornata è importante fare 5 pasti, per evitare di arrivare a pranzo o a cena eccessivamente affamati e divorare tutto quello che c’è nel frigo. La colazione è uno dei pasti principali da dover svolgere. Appena svegli è importante mangiare della frutta fresca con biscotti integrali o fette biscottate con un caffè o un tè. A metà mattina fare uno spuntino a base di frutta, fresca o secca, o uno yogurt.

Il pranzo è il miglior momento per consumare i carboidrati, in questo caso è meglio preferire quelli semplici o poco elaborati, per questo motivo è meglio preferire pasta integrale, più ricca di fibre rispetto a quella classica, oppure riso o cereali accompagnandoli con delle verdure.

A metà pomeriggio, verso le 16:30 o le 17:00 è necessario spezzare la fame con una merenda, che può essere a base di prodotti dolci, come una torta fatta in casa, o salata, magari con un toast o della frutta.

Per la cena è preferibile consumare un pasto più leggero basato principalmente sulle proteine, quindi a base di carne, pesce o legumi, sempre accompagnati con della verdura. Ad una sana alimentazione è importante unire anche un po’ di attività fisica da poter svolgere in casa, come del pilates o attività di fitness che possono essere seguite con moltissimi video online.

L’importanza di bere molta acqua durante la quarantena

Un altro rischio collegato allo stare in casa è quello di dimenticarsi di bere. Durante tutta la giornata bisogna bere almeno 2 litri d’acqua, pari a 10 bicchieri. Per assicurarsi di bere la giusta quantità di acqua possiamo regolarci con una caraffa e controllare quanti liquidi stiamo introducendo oppure fissare delle sveglie che ci ricordino di bere. Esistono anche diverse applicazioni in grado di aiutarci in questo compito.

Per restare idratati è possibile bere anche tè e tisane che oltre ad aiutarci a rimanere idratati, introduce anche le proprietà benefiche delle piante e degli infusi.

Iscriviti alla newsletter Rubriche per ricevere le news su Alimentazione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.