Congedo straordinario retribuito: può essere richiesto se si è in CIG?

Lorenzo Rubini

1 Marzo 2021 - 10:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il congedo straordinario retribuito permette al lavoratore di assistere un familiare con handicap grave.

Congedo straordinario retribuito: può essere richiesto se si è in CIG?

Il congedo straordinario retribuito, regolato dalla legge 151 del 2001 permette al lavoratore dipendente di assentarsi dal lavoro per un massimo di 24 mesi, ricevendo un’indennità pari all’ultima retribuzione e copertura figurativa per l’intero periodo, per assistere un familiare con handicap grave ai sensi della legge 104/1992. Ma cosa accade se il lavoratore è il CIG?

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno,
Ho la mamma disabile grave per mesotelioma pleurico avanzato.
Posso richiedere congedo straordinario se la mia azienda usufruisce della C. I. G.?
Mi dicono dal patronato che non è possibile.
Grazie per l’aiuto.”

Congedo straordinario in CIG

Il congedo straordinario retribuito altro non è che un permesso dall’attività lavorativa chiesto, per un massimo di 24 mesi in tutta la vita lavorativa, per rendersi disponibile all’assistenza e la cura di un familiare con handicap grave in base alla legge 104. La cura del familiare, infatti, potrebbe essere ostacolata dall’attività lavorativa.

Ma cosa succede se il dipendente è in cassa integrazione? Dipende se la cassa integrazione prevede una sospensione parziale o totale del rapporto di lavoro.

Se la cassa integrazione prevede solo la sospensione parziale dell’orario di lavoro il dipendente può richiedere il congedo straordinario retribuito solo per la parte dell’orario lavorativo non interessato dalla cassa integrazione.

Se la cassa integrazione, però,è a zero ore non è prevista la possibilità di fruire del congedo straordinario retribuito visto che, in ogni caso la sospensione del rapporto di lavoro è totale e il dipendente il dipendente è già assente dal lavoro e di fatto, quindi decade il motivo per il quale il congedo straordinario può essere richiesto.

Il dipendente, infatti, non è ostacolato nella cura del familiare disabile da alcuna attività lavorativa e può dedicarsi all’assistenza senza bisogno di chiedere il congedo straordinario retribuito.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO