Cerchi offerte di lavoro? Ecco le professioni più richieste in Europa

Marta Panicucci

27 Febbraio 2014 - 11:17

condividi

Professionisti dell’educazione e figure di assistenza sanitaria, sono queste le mansioni per le quali ci sono più offerte di lavoro in Europa. Ma insieme a loro si cercando anche sviluppatori di app, impiegati, operatori del settore manifatturiero, addetti alla cura della persona, esperti nel settore della finanza e molto altro.

La Direzione Lavoro e affari sociali della Commissione europea ha pubblicato un interessante studio che indica paese per paese le mansioni più richieste in Europa.
La disoccupazione in alcuni paesi europei, soprattutto quelli del sud unione, come l’Italia non accenna a placarsi. E tanti giovani hanno già la valigia pronta per andare a cercare fortuna altrove.

Italia
In Italia il livello di disoccupazione ha raggiunti livelli record, ma secondo il rapporto della commissione europea nel nostro paese alcune figure professionali sono state molto richieste tra il 2012-2013 e mostrano ancora margini di miglioramento.

Tra queste:

  • Addetti alla cura della persona e operatori sociosanitari, +45.500;
  • Impiegati, +41.700;
  • Analisti informatici e svilupatori di app, +28.700;
  • Commessi e addetti alle vendite.

Spagna
Come l’Italia, anche la Spagna vive un momento negativo dal punto di vista occupazionale. Ma anche qui alcune figure professionali continuano ad essere molto richieste:

  • Lavoratori del settore agricolo, forestale e della pesca, +32.800;
  • Ingegneri, +24.000;
  • Specialisti in scienze fisiche e della terra, +11.000.

Portogallo

  • Commessi e addetti alle vendite, +18.300;
  • Operai del settore tessile, cuoio e pellicce, +15.500;
  • Addetti alle pulizie e collaboratori domestici, +14.800;

Queste le professioni in crescita in Portogallo, alle quali si aggiungono anche le insegnanti, commesse, operai del settore tessile e delle pellicce, personale di pulizia.

Grecia
La crisi economica ha fatto crollare il mercato del lavoro, ma già si vedono timidi segnali di ripresa. Questi i lavori più ricercati:

  • Camerieri e baristi, +8.900;
  • Infermiere e ostetriche, +7.900;
  • Altri mestieri non qualificati, +6.500.

Gran Bretagna
Come in Italia, anche in Gran Bretagna si registrano molte offerte di lavoro legata alla cura della persona, ma anche al settore del business e finanziario:

  • Addetti alla cura della persona e operatori sociosanitari; +77.000;
  • Manager dei settori manifatturiero, costruzioni e distribuzione, +65.400;
  • Manager del settore commerciale, +44.500.

Irlanda
Dopo la grave crisi economica, il mercato del lavoro e l’economica in Irlanda ha ripreso vigore. Le offerte di lavoro si concentrano maggiormente nel settore pubblico e scolastico:

  • Impiegati d’ufficio, +7.800;
  • Insegnanti di scuola materna e primaria, +5.300;
  • Professionisti delle vendite, marketing e pubbliche relazioni, +4.600.

Olanda
Nel mercato del lavoro olandese spiccano sopratutto le figure dei professionisti e i lavoratori legati al porto di Rotterdam:

  • Professionisti in ambito legale, sociale e religioso, +55.800;
  • Infermiere e ostetriche, +38.600;
  • Impiegati adetti alla logistica e alle operazioni di magazzino, +36.900.

Svezia
In Svezia i lavori dove ancora si cerca personale sono concentrati nell’educazione e nell’amministrazione pubblica:

  • Segretarie, +10.300;
  • Insegnanti della scuola materna e primaria, +8.800;
  • Personale amministrativo, +8.400.

Danimarca
Anche in Danimarca di registra un’ampia offerta di lavoro per le figure professionali impiegate nella cura della persona e nell’assistenza sociosanitaria:

  • Tecnici delle scienze fisiche e ingegneristiche, +12.700;
  • Addetti alla cura della persona e operatori sociosanitari, +10.400;
  • Cassieri e addetti al registratore di cassa, +10.200.

Iscriviti a Money.it