Borsa Italiana Oggi, 29 giugno 2021: Ftse Mib positivo, Azimut top performer

Luca Fiore

29/06/2021

29/06/2021 - 18:00

condividi

La Borsa Italiana oggi, 29 giugno 2021, ha chiuso in rialzo di mezzo punto percentuale. Sul Ftse Mib le performance migliori sono state registrate da Azimut e Banca Mediolanum. Spread in aumento.

Borsa Italiana Oggi, 29 giugno 2021: Ftse Mib positivo, Azimut top performer

Chiusura positiva per la borsa Italiana oggi : sul Ftse Mib le performance migliori sono state messe a segno da due big del risparmio gestito del calibro di Azimut e di Banca Mediolanum.

Con la variante Delta che continua a minacciare il ritorno alla normalità, gli operatori guardano alle notizie in arrivo dagli Stati Uniti. Ieri nuove indicazioni da “falco” sono arrivate dal n.1 della Federal Reserve Bank di Richmond, Thomas Barkin.

Nel corso di un intervento, Barkin ha rimarcato i progressi compiuti dall’economia USA ed aperto ad una riduzione degli acquisti di asset.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future con consegna settembre sul petrolio Brent avanza di mezzo punto percentuale a 74,5 dollari al barile mentre l’eurodollaro scende dello 0,13% a 1,19069.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, Azimut guarda tutti dall’alto

La seduta del Ftse Mib si è chiusa a 25.357,36 punti, +0,52% rispetto al dato precedente.

Le performance migliori sono state registrate da due big del risparmio gestito del calibro di Azimut e Banca Mediolanum, salite rispettivamente del 3,3 e del 2,32 per cento. La prima ha incassato la promozione a «buy» da parte di Deutsche Bank che, sulla seconda, ha riavviato la copertura con valutazione «acquistare».

Nel comparto industriale denaro su Prysmian (+1,32%) e CNH Industrial (+2,08%).

Giornata positiva anche per Telecom Italia (+0,89%) in scia dei rumor relativi i gruppi di lavoro con la Cassa Depositi e Prestiti per verificare la fattibilità del progetto rete unica.

Tra i bancari, acquisti su Intesa Sanpaolo (+1,16%) e perfetta parità di UniCredit che ha emesso il suo primo “Senior Preferred Green Bond”.

Saipem (-0,34%) ha firmato con i cantieri Samsung Heavy Industries un contratto per il noleggio di una nuova nave da perforazione, la Samsung Santorini, che sarà consegnata a novembre 2021.

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund è salito a 112 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, Telecom Italia top performer

A metà seduta il Dax segna un +0,87%, il Cac40 un +0,37% ed il nostro Ftse Mib un +0,31%.

A Milano la performance migliore del Ftse Mib è appannaggio di Telecom Italia (+2,77%) che prova a capitalizzare i rumor relativi i gruppi di lavoro con la Cassa Depositi e Prestiti per verificare la fattibilità del progetto rete unica.

Tra i titoli del risparmio gestito, +2,56% di Azimut in scia della promozione a «buy» da parte di Deutsche Bank. Gli analisti dell’istituto tedesco hanno riavviato la copertura su Banca Mediolanum (+1,68%), sempre con valutazione «acquistare».

Saipem (-0,83%) ha firmato con i cantieri Samsung Heavy Industries un contratto per il noleggio di una nuova nave da perforazione, la Samsung Santorini, che sarà consegnata a novembre 2021.

«Il noleggio, della durata di circa due anni, consente a Saipem di rafforzare la competitività della sua flotta senza l’investimento in nuovi asset, ma facendo leva sulla sua consolidata competenza nella selezione e gestione di mezzi navali tecnologicamente avanzati», riporta la nota della società.

Lo spread BTP-Bund arretra di un punto percentuale a 110 punti base.

Future Wall Street: prevista apertura poco mossa

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,19%, quello sullo S&P500 è piatto e il future sul Nasdaq perde un quarto di punto percentuale.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib in rialzo di mezzo punto percentuale

A Londra il Ftse100 inizia la seduta con un +0,46%, il Cac40 fa registrare un incremento analogo (+0,47%), Dax e Ftse Mib avanzano dello 0,55% (25.364,48 punti per il paniere di Piazza Affari).

A Milano spiccano gli acquisti sui titoli del risparmio gestito (+2,86% di Azimut, +1,88% di Banca Mediolanum, +1,13% di Banca Generali) e su quelli del comparto industriale (+1,42% di Prysmian, +1,39% di CNH Industrial +0,7% di Stellantis).

Partenza in positivo anche per UniCredit (+0,71%) dopo la notizia dell’emissione del primo “Senior Preferred Green Bond” di Piazza Gae Aulenti per 1 miliardo di euro. L’indicazione iniziale di uno spread di 120 punti base sul mid-swap a 7 anni è stata ridotta di 30 punti base, per una cedola fissa annuale dello 0,8%, con un prezzo di emissione di 99,953%.

Debolezza per la Juventus (-0,14%). Secondo i ben informati, la società avrebbe sondato un gruppo di banche per valutare l’impatto di un eventuale aumento di capitale. Oggi termina l’aumento di capitale di Autogrill (-0,65%).

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund in avvio è poco mosso a 110 punti base (-0,83%).

Borse Asia: Nikkei chiude in rosso

L’Hang Seng registra un -1,05%, il China A50 ha chiuso con un -1,4% e l’australiano S&P/ASX 200 ha evidenziato un -0,08%.

Debole anche il giapponese Nikkei (-0,81%).

Wall Street: S&P e Nasdaq positivi

La prima seduta della settimana del Dow Jones è terminata con un -0,44%, lo S&P500 ha chiuso con un +0,23% ed il Nasdaq con un +0,98%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.