Pensioni, quali novità per il 2020? Parla il Presidente dell’Inps

Riforma delle pensioni, parla il Presidente dell’Inps: “Per Quota 100 e il blocco delle aspettative di vita non si torna indietro”.

Pensioni, quali novità per il 2020? Parla il Presidente dell'Inps

Pensioni: c’è molta attesa riguardo a quelle che saranno le novità per il 2020, specialmente da parte di coloro che il prossimo anno contano di andare in pensione.

In queste ultime settimane, visto il cambio di maggioranza, si è parlato molto di come potrebbero cambiare le politiche previdenziali messe in atto nell’ultimo anno: Quota 100 è l’oggetto primario di discussione, con la stampa nazionale che in più di un’occasione - nonostante le varie smentite del Premier Conte e dei Ministri interessati - ha parlato di cancellazione anticipata della misura così da rientrare nei limiti di spesa individuati dall’Unione Europea.

Ma ci sono state anche indiscrezioni in merito ad un possibile passo indietro per il blocco dell’adeguamento con le speranze di vita per la pensione anticipata, così da contenere la spesa previdenziale. Ebbene, in queste ore è intervenuto il Presidente dell’Inps - Pasquale Tridico - per fare chiarezza su cosa dobbiamo (o meglio, non dobbiamo) aspettarci sul fronte pensioni.

Pensioni: nessun passo indietro del Governo

A poche settimane dall’inizio dei lavori che porteranno al varo della Legge di Bilancio 2020 ci ha pensato il Presidente dell’Inps a smentire tutte quelle voci concernenti una manovra particolarmente stringente per quel che riguarda le pensioni.

Nel dettaglio, Tridico ha ribadito che nel 2020 si potrà andare tranquillamente in pensione ricorrendo a Quota 100, con il pensionamento anticipato a 62 anni e 38 anni di contributi che resterà al suo posto per i prossimi due anni (come stabilito dal decreto 4/2019). Come spiegato dal Presidente dell’Inps, infatti, non è arrivata all’Istituto nessuna richiesta di “valutazioni e verifiche in merito a possibili modifiche di Quota 100”.

Si vedrà, una volta che la sperimentazione sarà conclusa, cosa fare con Quota 100, ossia se dismetterla per sempre o se prorogarla di anno in anno.

Nessun cambio di rotta neppure per le pensioni anticipate, con i requisiti che resteranno fuori dall’adeguamento con le speranze di vita come stabilito dal decreto 4/2019.

Ricordiamo, infatti, che l’ultima riforma delle pensioni ha bloccato - fino al 2026 - l’adeguamento automatico tra età pensionabile e speranze di vita, esclusivamente però per la pensione anticipata e per Quota 41. Ebbene, sarà così anche per i prossimi anni, con i lavoratori che potranno andare in pensione al raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi di contributi (uno in meno per le donne) o - nel caso dei precoci - con soli 41 anni. Il tutto senza tener conto dell’età anagrafica.

Pensioni, non serve eliminare Quota 100: risparmio di 1,7 miliardi di euro

D’altronde, dall’analisi dei dati sulle pensioni ne risulta che Quota 100 e il blocco delle aspettative di vita per la pensione anticipata sono costati meno di quanto previsto dal Governo.

La spesa per queste due misure, infatti, si è fermata a 2 miliardi e 14 milioni di euro, con un risparmio di 1,767 miliardi rispetto a quanto previsto dal precedente Esecutivo. Vi è quindi un risparmio del 45% che il Governo potrà riutilizzare - già per nella Legge di Bilancio 2020 - per l’attuazione di altre misure.

È molto probabile che quanto risparmiato verrà utilizzato per ridurre ulteriormente il disavanzo del 2019, ma non è escluso che una piccola parte possa servire per attuare quelle novità per le pensioni in programma per il 2020: ricordiamo, infatti, che si sta discutendo della possibilità di introdurre un bonus contributivo per ogni figlio, e di prorogare ancora per un altro anno l’Opzione Donna. Attese novità anche per l’Ape Sociale che - visti i costi contenuti - potrebbe diventare una misura strutturale.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Gio8814 • 1 mese fa

Aumenteranno le pensioni di invalidità?

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.