Borsa Italiana Oggi, 21 aprile 2021: Ftse Mib chiude positivo, azioni Juventus sotto attacco

Luca Fiore

21/04/2021

21/04/2021 - 18:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa Italiana oggi, 21 aprile 2021, ha chiuso in positivo una seduta altalenante. Sul Ftse Mib si segnala il buon andamento dei titoli del comparto industriale mentre le azioni Juventus hanno chiuso con un rosso a due cifre. Spread a 101 punti base.

Borsa Italiana Oggi, 21 aprile 2021: Ftse Mib chiude positivo, azioni Juventus sotto attacco

Chiusura di seduta in positivo per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spiccano gli acquisti sui titoli del comparto industriale mentre sul completo si segnala il tonfo delle azioni Juventus dopo il fallimento della Super League.

Dal fronte materie prime, il future con consegna giugno sul petrolio Brent quota in rosso dello 0,9% a 66 dollari al barile mentre l’eurodollaro è invariato a 1,20358.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, industriali in evidenza

La seduta del Ftse Mib si è chiusa a 24.161,38 punti (+0,3%) mentre lo spread Btp-Bund ha fatto segnare una contrazione del 2,6% a 101 punti base.

Nel terzo giorno del collocamento del nuovo Btp Futura 2037 sono arrivate richieste per quasi 1 miliardo di euro portando il totale in quota 4,6 miliardi di euro.

Sul Ftse Mib le performance migliori sono registrate dai titoli del comparto industriale: Stellantis ha terminato con un +1,86%, Pirelli con un +1,33% e Leonardo con un +1,31%.

Denaro anche sulle azioni del Credito Valtellinese (+4,01% a 12,44 euro): il Credit Agricole Italia ha rinunciato a condizionare il pagamento del corrispettivo addizionale al superamento della soglia 90%.

Di conseguenza, il corrispettivo per le azioni portate in adesione sale a 12,5 euro.

Tonfo per le azioni Juventus (-13,7%) dopo che il presidente Agnelli ha ufficializzato l’abbandono del progetto della Superlega.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib poco mosso, bene i titoli industriali

Il Ftse Mib poco prima delle 13 quota 24.110,53 punti (+0,09%), il Cac40 segna un +0,63% ed il Dax un +0,33%.

Lo spread Btp-Bund arretra di oltre due punti percentuali a 101 punti base.

Sul Ftse Mib le performance migliori sono registrate dai titoli del comparto industriale, Stellantis sale dell’1,86%, Pirelli dell’1,83% e Leonardo dell’1,31%.

Sul completo, tonfo per le azioni Juventus (-12,09%) dopo che il presidente Agnelli ha ufficializzato l’abbandono del progetto della Superlega.

Salgono invece le azioni del Credito Valtellinese (+3,76% a 12,4 euro): il Credit Agricole Italia ha rinunciato a condizionare il pagamento del corrispettivo addizionale al superamento della soglia 90%.

Di conseguenza, il corrispettivo per le azioni portate in adesione sale a 12,5 euro.

Future Wall Street: prevista apertura piatta

A metà seduta europea il derivato sul Dow Jones registra un +0,07%, quello sullo S&P500 è invariato e il future sul Nasdaq arretra dello 0,31%.

Aggiornamento ore 9:25: comparto oil spinge il Ftse Mib

Poco dopo l’avvio degli scambi il Ftse Mib quota 24.254,38 punti (+0,69%), il Cac40 segna un +0,59%, il Dax un +0,43% ed il Ftse100 avanza dello 0,65%.

Lo spread Btp-Bund in avvio di seduta europea arretra di un punto percentuale a 103 punti base. Nei primi due giorni, secondo quanto riportato dalle agenzie, gli ordini per il Btp Futura si sono attestati a 3,67 miliardi di euro (2,28 miliardi più 1,39 miliardi).

Sul Ftse Mib le performance migliori sono registrate dai titoli del comparto energetico: Tenaris in avvio guadagna l’1,56%, Eni l’1,07% e Saipem lo 0,85%.

Segno più anche per l’accoppiata Stellantis-Pirelli, in aumento dell’1,55 e dell’1,29 per cento. Poco mosse Enel e Terna (-0,12% e parità) mentre Diasorin perde l’1,25%.

Sul completo, tonfo per le azioni Juventus (-9,68%) dopo l’uscita dal progetto dei club inglesi e dell’Inter.

Borse Asia: Tokyo in rosso del 2%

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -1,68%, il China A50 ha terminato la seduta con un +0,46% ed il Nikkei ha chiuso con un -2,03%.

In rosso anche l’indice australiano S&P/ASX 200 (-0,29%).

Wall Street chiude all’insegna della debolezza

Il Dow Jones ha chiuso la seduta di ieri con un -0,75%, lo S&P500 ha terminato con un -0,68% ed il Nasdaq con un -0,92%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.