Il coronavirus ferma il cinema? Arriva il film girato nello Spazio

Marta Tedesco

6 Maggio 2020 - 17:07

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Non è uno scherzo: sarà girato il primo film nello Spazio. Coinvolti nel progetto la NASA, Elon Musk e Tom Cruise.

Il coronavirus ferma il cinema? Arriva il film girato nello Spazio

Se la pandemia da coronavirus non permette di girare film sulla Terra, non è detto non sia possibile farlo nello Spazio.

Non si tratta di uno scherzo, ma dell’ambizioso quanto incredibile progetto in cui sono coinvolti la NASA, il celebre attore Tom Cruise, protagonista della saga Mission: Impossible ed Elon Musk, fondatore di Tesla e SpaceX.

L’obiettivo dunque è proprio quello di realizzare il primo lungometraggio nello Spazio. Ecco alcune indiscrezioni.

La NASA annuncia il primo film nello Spazio

Tom Cruise sarà il primo attore a girare un film nello Spazio. Ad annunciarlo è Jim Brindenstine, amministratore NASA, che ha confermato la notizia con un post su Twitter in cui si può leggere: “La NASA è entusiasta di lavorare con Tom Cruise su un film a bordo della Stazione Spaziale Internazionale! Abbiamo bisogno di mezzi di comunicazione popolari per ispirare una nuova generazione di ingegneri e scienziati e trasformare i piani ambiziosi della NASA in realtà”.

Al momento non si sa ancora molto del film, poiché nessuno studio cinematografico è stato coinvolto per finanziare il progetto. Nessuna informazione sul nome del regista o sul cast che verrà coinvolto, né il tipo di prestazione che verrà richiesta a Cruise.

Ma una delle indiscrezioni certe è che collaborerà attivamente alla realizzazione della pellicola la società aerospaziale privata di Elon Musk, SpaceX, e che il set principale dovrebbe essere appunto la Stazione Spaziale Internazionale (SSI).

Alcuni dettagli sul film

Altro piccolo dettaglio, reso noto dal sito americano Deadline, è che il lungometraggio girato nello spazio non sarà uno dei capitoli della saga Mission: Impossible, le quali riprese sono state interrotte a Venezia per l’emergenza coronavirus.

Si tratterà invece di una sceneggiatura originale, che il sito descrive come d’azione e avventura. La NASA al momento preferisce non sbilanciarsi, dichiarando a The Vergediremo di più sul progetto al momento opportuno, ogni dettaglio adesso sarebbe prematuro”. Elon Musk ha risposto al tweet di Brindenstine limitandosi a dire “dovrebbe essere molto divertente!”.

Argomenti

# Spazio
# Film

Iscriviti alla newsletter

Money Stories