Canarie, vacanze gratis a chi contrae il coronavirus

6 agosto 2020 - 21:36 |

Le Isole Canarie pagheranno eventuali costi dovuti al coronavirus ai turisti che si infetteranno durante le loro vacanze.

Canarie, vacanze gratis a chi contrae il coronavirus

Le Canarie pagheranno il resto della vacanza ai turisti che contrarranno il coronavirus durante il loro soggiorno, coprendo anche i costi dell’hotel e del volo per rientrare nel proprio Paese. La nuova polizza di viaggio è il frutto di un accordo stipulato con l’assicurazione AXA, che è entrato in vigore fin da subito, fa sapere il The Sun, un noto quotidiano britannico.

La decisione è stata presa dopo che la Spagna, con diversi focolai attivi sparsi sul territorio nazionale, è stata catalogata come un paese non sicuro, per questo motivo molti turisti, soprattutto britannici hanno deciso di annullare le loro vacanze per evitare di rimanere bloccati nelle isole o sulle coste spagnole, ritrovandosi costretti a pagare i giorni di quarantena aggiuntivi, qualora dovessero contrarre il virus.

Vacanze gratis nelle Canarie per chi si ammala

I Governatori delle Isole Canarie hanno deciso di rassicurare i possibili turisti, preoccupati per l’emergenza sanitaria della Spagna, offrendo loro una polizza assicurativa che copre tutti gli eventuali costi legati a una possibile infezione da coronavirus. Le autorità locali infatti ritengono che queste località turistiche siano sicure, a differenza dei territori sul continente e invitano i vari Governi europei a rimuoverle dalla lista dei luoghi che prevedono la quarantena. Il ministro del turismo regionale delle Isole Canarie, Yaiza Castilla, ha riferito che:

“Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere un leader quando si tratta di sicurezza sanitaria e abbiamo fatto un altro passo avanti nella lotta contro il coronavirus. La polizza assicurativa che abbiamo sottoscritto copre tutti i turisti che vengono nelle nostre isole. Significa che tutti i turisti, spagnoli o stranieri, possono farsi coprire tutti i costi legati al coronavirus, sia che si tratti di medicinali, di rimpatrio o di costi legati a qualsiasi quarantena”.

L’impatto del coronavirus sul turismo delle Canarie

Le Canarie sono la prima comunità autonoma che garantirà la copertura del viaggio per COVID-19, una decisione che si è resa necessaria per incentivare il turismo balneare della zona, una delle principali forme di reddito delle isole. Dopo che la Spagna è stata dichiarata zona a rischio numerosi turisti hanno deciso di annullare il proprio soggiorno sulle spiagge iberiche.

Attualmente solo un terzo degli hotel di Magaluf e Palmanova, le due principali mete turistiche, sono aperti al pubblico come ha precisato Mauricio Carballeda, presidente dell’associazione alberghiera Palmanova-Magaluf: “Degli 88 hotel di Palmanova e Magaluf, solo 33 sono aperti o stavano per esserlo. Ora, dopo che il Regno Unito ha annunciato la quarantena per il ritorno dei turisti britannici, due di questi hotel chiuderanno e tre hanno detto che non apriranno”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories