Borse europee positive, attesa per l’indice ZEW. DAX +1.38%, EUROSTOXX +1.08%

In positivo l’apertura delle borse europee, con il DAX 30 che guadagna l’1.38% e EURO STOXX 50 l’1.08%. Sembrano non pesare i timori per la Grecia.

Le borse europee sono in rialzo martedì, nonostante le preoccupazioni per la mancanza di un accordo sulle riforme economiche per ottenere i fondi di salvataggio tra la Grecia e i suoi creditori; gli investitori guardano ai dati sul clima economico in Germania.

Alle ore 11.00, segui in tempo reale la pubblicazione del market mover sull’indice ZEW - Germania sul nostro Calendario Economico.

Durante la mattinata degli scambi europei, l’EURO STOXX 50 è aumentato dell’1,08%, il francese CAC 40 è avanzato dell’1,44%, mentre il tedesco DAX 30 è in salita dell’1,38%.

Gli investitori rimangono però cauti a causa delle preoccupazioni che Atene non riesca a raggiungere un accordo sulle riforme economiche con l’Europa, alimentando i timori di un default e una Grexit.

Ti interesserà anche: Grexit: i mercati sono pronti al default greco. Segnali in 4 grafici

I titoli finanziari guadagnano, con BNP Paribas (PARIS: BNPP) e Société Générale in aumento dello 0,96% e 0,69%, mentre le tedesche Commerzbank e Deutsche Bank aumentano dello 0,99% e 1,12%.

Le italiane Intesa Sanpaolo e Unicredit salgono dello 0,69% e 0,71%, rispettivamente, mentre le banche spagnole BBVA e Banco Santander dello 0,26% e 0,59% .

Il gruppo farmaceutico svizzero Actelion Ltd registra nuovi guadagni, con le azioni in impennata del 5,65% dopo aver aumentato le previsioni per l’intero anno sulla scia dei profitti del primo trimestre migliori del previsto.

A Londra, l’indice FTSE 100 avanza dello 0,67%.

I titoli della HSBC Holdings sono in risalita dello 0,15% e Lloyds Banking dello 0,62%, mentre Barclays e la Royal Bank of Scotland hanno guadagnato rispettivamente lo 0,76% e 1,08% .

SKY plc è uno dei top performer sull’indice, in aumento del 3,94% dopo che la compagnia ha dichiarato che il fatturato di nove mesi è aumentato del 5%, con la registrazione del maggior numero di clienti nel Regno Unito e in Irlanda in 11 anni nel corso del terzo trimestre.

Nel frattempo, i titoli minerari scendono. Glencore scorre dello 0,39% e Bhp Billiton è sceso dello 0,91%, mentre Anglo American ha perso l’1,47% e Rio Tinto l’1,48%.
Rio Tinto ha riferito che nel primo trimestre la produzione di minerale di ferro è aumentato per un peggio del previsto 12%.

Negli Stati Uniti, i mercati azionari hanno registrato un’apertura al rialzo. Il Dow Jones ha registrato un aumento dello 0,59%, lo S&P 500 un guadagno dello 0,53%, il Nasdaq 100 dello 0,63%.

Nel corso della giornata, l’Istituto ZEW riferirà sul sentiment economico tedesco.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.