Borsa Italiana Oggi, 12 luglio 2021: Ftse Mib in positivo grazie ad utilities e farmaceutici

Luca Fiore

12/07/2021

12/07/2021 - 18:03

condividi

Avvio di settimana in positivo per la Borsa Italiana oggi, 12 luglio 2021. Dopo le incertezze della prima parte, utilities e farmaceutici hanno guidato la risalita del Ftse Mib. Spread in calo.

Borsa Italiana Oggi, 12 luglio 2021: Ftse Mib in positivo grazie ad utilities e farmaceutici

La settimana della Borsa Italiana è iniziata sopra la parità: sul Ftse Mib si segnalano le performance positive dei titoli del comparto farmaceutico e delle utilities.

Oltre agli aggiornamenti sulla diffusione della variante Delta, la cautela degli operatori è legata anche all’attesa dell’avvio della stagione delle trimestrali USA: domani a dare il la saranno due pesi massimi del calibro di JPMorgan e Goldman Sachs.

Il future con consegna settembre sul petrolio Brent arretra di mezzo punto percentuale a 75,2 dollari al barile mentre l’eurodollaro segna un -0,1% a 1,18621.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude in positivo

Dopo le incertezze della prima parte, a Milano il Ftse Mib si è fermato a 25.283,2 punti (+0,92%) grazie alle performance dei titoli del comparto farmaceutico: Recordati ha chiuso con un +4,78%, DiaSorin con un +0,87% e Amplifon con un +2,71%.

Oltre alle ricoperture dopo il tonfo di oltre 6 punti percentuali messo a segno venerdì, il titolo ha capitalizzato la notizia dell’acquisizione dell’australiana Bay-Audio per un cash-out di 340 milioni di euro.

Bene anche le utilities con il +2,37% di Hera, il +1,76% di Snam, il +1,74% di Enel ed il +1,4% di Terna.

Andamento contrastato per le banche: Banco BPM (-0,15%) e Unicredit (-0,3%) hanno chiuso in calo, BPER Banca (+0,45%) e Intesa Sanpaolo (+0,94%) in positivo.

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund ha segnato un -2,6% a 108 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, banche in rosso

A metà seduta il Cac40 segna un -0,49%, il Dax un -0,21% ed il nostro Ftse Mib è invariato a 25.050,52 punti.

In rosso lo spread con i titoli tedeschi, in calo dell’1,9% a 108 punti base.

Tra le performance migliori troviamo l’accoppiata formata da DiaSorin e Recordati (+3,02% e +2,71%) ed il +2,84% di Amplifon.

Dopo il tonfo di oltre 6 punti percentuali innescato venerdì dalla notizia che l’amministrazione Biden ha detto di voler proteggere alcuni settori, con particolare riferimento a quello degli apparecchi acustici, dalle eccessive speculazioni in termini di prezzo, oggi il titolo capitalizza la notizia dell’acquisizione dell’australiana Bay-Audio per un cash-out di 340 milioni di euro.

Debole invece il comparto bancario: Banco BPM arretra del 2,11%, Unicredit del 2,03% e BPER Banca dell’1,96%.

Future Wall Street: prevista apertura debole

La prima seduta della settimana a Wall Street dovrebbe aprirsi con il segno meno: il derivato sul Dow Jones arretra di mezzo punto percentuale, quello sullo S&P500 segna un -0,3% ed il future sul Nasdaq sale dello 0,12%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Amplifon top performer

La seduta del listino della City, il Ftse100, parte con un -0,46%, il Cac40 segna un -0,31%, il Dax un +0,09% ed il nostro Ftse Mib quota 25.082,93 punti (+0,12%).

Amplifon nei primi scambi sale del 3,05%. Oltre alle ricoperture dopo il tonfo di oltre 6 punti percentuali messo a segno venerdì, il titolo capitalizza la notizia dell’acquisizione dell’australiana Bay-Audio per un cash-out di 340 milioni di euro.

Inizio di settimana positivo anche per Nexi e STMicroelectronics, in aumento rispettivamente dell’1,97 e dell’1,35%. Segno meno invece per bancari: Banco BPM arretra dell’1,82%, Unicredit dell’1,49, BPER Banca lascia sul campo l’1,67% ed Intesa Sanpaolo lo 0,72%.

Oggi inizia l’aumento di capitale di OVS (+1,44%) a 1,5 euro per azione (terminerà il 26 luglio).

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund arretra di quasi un punto e mezzo percentuale a 109 punti base.

Borse Asia: Nikkei chiude in rally

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng nella prima seduta della settimana registra un +0,76%, il China A50 è aumentato dello 0,81% e l’australiano S&P/ASX 200 ha evidenziato un +0,83%.

Balzo per il giapponese Nikkei (+2,25%).

Wall Street chiude la settimana all’insegna degli acquisti

La seduta del Dow Jones venerdì si è chiusa con un +1,3%, lo S&P500 ha segnato un +1,13% ed il Nasdaq è aumentato dello 0,98%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.