Banche centrali

Le banche centrali sono degli istituti pubblici che si occupano di gestire la politica monetaria di un Paese.
La BCE invece (Banca Centrale Europea) gestisce invece le politiche monetarie per tutti Paesi che fanno parte dell’Euro.

La prima banca centrale è nata nel 1694, Bank of England, e fu il primo istituto ad emettere banconote.
Successivamente alla Seconda Guerra Mondiale le funzioni delle banche centrali furono aumentate.

Da quel momento in poi si sarebbero occupate anche delle politiche per sostenere lo Stato, dare linfa all’occupazione e far crescere i redditi.

Il funzionamento delle politiche bancarie è di gran lunga differente e si stabilisce su due tipologie principali. Il primo modo di operare è quello della Bundesbank, la banca centrale tedesca, che è una banca centrale indipendente. Cioè il potere politico non ha la facoltà di ratificare o bloccare le decisioni da essa prese.

Dalla parte opposta c’è invece la Reserve Bank of New Zealand, che segue obiettivi fissati dal governo.

Banche centrali, ultimi articoli su Money.it

Trump attacca la Fed: incredibile pensare a nuovo rialzo tassi

Con tutte le tensioni che attanagliano l’economia mondiale, è incredibile che la Federal Reserve stia considerando di alzare nuovamente i tassi statunitensi. È quanto ha detto il n.1 della Casa Bianca, Donald Trump. Anche se per ora l’invito del POTUS non sarà accolto, in futuro il processo di normalizzazione è destinato a rallentare.

Mercati: ecco i quattro temi caldi della prossima settimana

Quella che inizia il prossimo 17 dicembre si preannuncia una settimana particolarmente ricca di appuntamenti. Dopo il meeting della BCE, sarà la volta del terzetto formato da Fed, BoE e BoJ. Sotto i riflettori anche le trattative per l’accordo sulla Brexit e quelle relative il bilancio italiano.

Eur/Usd: la situazione tecnica nel giorno della BCE

Il quadro tecnico dell’euro-dollaro denota un certo nervosismo degli operatori. A tal proposito una chiusura odierna al di sopra di 1,1426 fornirebbe indicazioni circa una possibile prosecuzione del rimbalzo

|