Private Equity

Il Venture Capital, che si può tradurre letteralmente con “capitale di ventura”, è una forma di investimento con la quale investitori privati, pubblici o misti mediante acquisiscono partecipazioni di minoranza in imprese già costituite o da crearsi tramite il contributo di nuovo capitale. Queste società, in relazione al loro contenuto innovativo, presentano buone prospettive di crescita nel medio termine, ma anche di connesso un elevato rischio di investimento. I fondi necessari sono erogati in genere ad aziende che per natura o stadio di sviluppo difficilmente possono ottenere finanziamenti dai canali tradizionali (come le banche). Il Venture Capital fa parte della categoria del Private Equity.

I Venture Capitalist non possono contare sulla percezione dei dividendi poiché le società in cui investono non realizzano nel breve termine profitti tali da compensare i pesanti oneri iniziali per l’avviamento dell’attività. In caso di successo i margini sono invece molto significativi. A seconda del Paese il Venture Capital ha regole diverse per poter essere messo in pratica. Un fondo di venture capital è inquadrato giuridicamente come una società di gestione del risparmio e diventa operativo solo raggiunta una certa soglia detta “first closing”.
Nell’Unione Europea per avviare un Venture Capital è necessario possedere un capitale sociale non inferiore a 2 milioni di euro indicizzato in società per azioni o in accomandita per azioni. Per averlo si fa domanda alla Banca d’Italia, e dopo l’autorizzazione il controllo spetta alla Consob con la collaborazione della Commissione di Borsa Italiana e dell’Antitrust.
Per approfondire: “Venture Capital: cos’è? Definizione, rischi e opportunità”

Private Equity, ultimi articoli su Money.it

UE: una nuova ‘finanziarizzazione’ per salvare le banche?

Giuseppe Montalbano

16 Luglio 2020 - 18:17

UE: una nuova ‘finanziarizzazione' per salvare le banche?

L’Europa promuove lo sviluppo dei mercati per i debiti deteriorati come soluzione al risanamento dei bilanci delle banche, aprendo nuove opportunità ai fondi di investimento internazionali, ma anche nuovi potenziali rischi per la stabilità finanziaria e per i debitori.

Italia: attività di M&A in crescita nel terzo trimestre del 2019

Massimiliano Carrà

6 Novembre 2019 - 17:16

Italia: attività di M&A in crescita nel terzo trimestre del 2019

Il terzo trimestre del 2019 dimostra da una parte una crescita dell’attività di M&A, dall’altra un rallentamento delle operazioni di Private Equity. Sono questi alcuni dei dati esposti durante l’Italian M&A and Private Equity Forum 2019 andato in scena a Milano

Aifi: 2018 da record per il Private Equity, sfiorati i 10 mld

Francesca Caiazzo

11 Marzo 2019 - 14:23

Aifi: 2018 da record per il Private Equity, sfiorati i 10 mld

Secondo i dati Aifi-PwC, il 2018 ha segnato un record per il Private Equity, con un capitale investito di quasi 10 miliardi di euro. Si tratta del risultato più alto mai registrato sul mercato italiano.