Vertice UE: approvate con riserva trattative Brexit

I leader UE approvano il documento che riassume le trattative della Gran Bretagna in vista della Brexit, ma esprimono più di una riserva

Vertice UE: approvate con riserva trattative Brexit

È stato approvato dai leader europei il documento che riassume le trattative della Gran Bretagna in vista della Brexit, per l’uscita ufficiale di marzo 2019. Nell’ambito del vertice UE, i capi dei 27 Paesi hanno raggiunto un accordo sullo stato dei negoziati messi in piedi dal governo di Theresa May, esprimendo però più di una riserva.

L’annucio ufficiale è arrivato dal Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk. Nel testo approvato dai leader vengono sottolineati i progressi ma al contempo si nota lo stallo di alcuni punti chiave in ottica “leave”:

“Il Consiglio europeo si compiace degli ulteriori progressi compiuti su alcune parti del testo giuridico dell’accordo di ritiro [...] ma prende atto, tuttavia, che altri aspetti importanti devono ancora essere concordati, compresa l’applicazione territoriale dell’accordo di ritiro, in particolare per quanto riguarda Gibilterra”.

Altra questione al centro delle preoccupazioni europee è il nodo che riguarda Irlanda ed Irlanda del Nord e la loro posizione dopo la Brexit. Su questo punto, le pressioni previste alla vigilia per sollecitare maggiori sforzi che producano un accordo di ritiro sono effettivamente arrivate, e la May è stata messa di fronte ai rischi in arrivo da un eventuale fallimento dei negoziati.

Il tempo stringe: preoccupato il capo negoziatore Barnier

A manifestare seri timori anche Michel Barnier, capo negoziatore della UE per la Brexit, che ha riconosciuto i progressi ma ha anche parlato di seri nodi che restano da risolvere, notando che “il tempo stringe”.

Barnier ha chiesto una “partnership ambiziosa con l’Inghilterra” nei settori del commercio e della sicurezza, e ha citato alcuni punti chiave dell’intesa:

“Dobbiamo costruire questa alleanza sui nostri valori e principi rispettando anche le linee guida inglesi. [I punti dell’alleanza sono] integrazione dei mercati, autonomia nelle decisioni e rispetto dei diritti dei cittadini europei”.

L’attesa ora è tutta per il white paper annunciato dalla stessa May, e il politico francese non ha mancato di notarlo, chiarendo che si tratta di un documento essenziale per prendere atto delle “proposte concrete”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Europa (UE)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.