UBS dice che dovresti comprare oro adesso

Per il colosso finanziario svizzero gli investitori dovrebbero puntare tutto sull’oro e dovrebbero farlo il prima possibile

UBS dice che dovresti comprare oro adesso

Il colosso finanziario svizzero UBS invita gli investitori a puntare tutto sull’oro il prima possibile.

Per la compagnia di Zurigo quest’ultimo rappresenta infatti una “copertura molto buona” in vista di eventi a carattere di prevalente rischio come le elezioni statunitensi.

A segnalare per primo l’analisi della compagnia è stata la CNBC, che ha interpellato direttamente Kelvin Tay, pronto a prefigurare per l’oro uno scenario sempre più roseo, diretto verso quota 2.000 dollari l’oncia:

“Teniamo particolarmente d’occhio l’oro perché pensiamo sia probabile che raggiunga quota 2.000 dollari l’oncia entro la fine dell’anno, sulla scia delle urne negli USA e del covid”,

ha spiegato Tay.

UBS dice che dovresti comprare oro adesso

Uno scenario socio-economico internazionale sempre più instabile a causa della pandemia di coronavirus ha portato gradualmente l’oro ad apprezzarsi in maniera notevole.

A rinforzare la sua corsa ci sono poi le elezioni statunitensi in arrivo il prossimo 5 novembre, pronte a portare ancora maggiori incertezze:

“Con tutti gli elementi di incertezza relativi alle elezioni statunitensi e alla pandemia di Covid-19, l’oro diventa una copertura molto, molto buona. E la sua recente debolezza rappresenta un ottimo punto di ingresso per gli investitori”,

ha spiegato il responsabile degli investimenti CBS Kelvin Tay, interpellato alla trasmissione Squawk Box della CNBC.

Il prezzo dell’oro ha raggiunto livelli record quest’anno, superando quota 2.000 dollari l’oncia per la prima volta nella storia. Di recente, tuttavia, i prezzi sono nuovamente scesi fino a 1.880 dollari l’oncia.

Ma l’oro resta interessante anche a causa del contesto di bassi tassi di interesse. Se questi ultimi dovessero tenersi sul livello attuale come indicato dalla Fed, il costo di detenzione sarà piuttosto basso per gli investitori.

Tay ha inoltre raccomandato di investire in titoli di stato cinesi, visto che saranno inclusi nell’indice dei titoli governativi mondiali FTSE Russell. L’inclusione, da ottobre 2021, dovrebbe aprire la strada a miliardi di dollari in arrivo dalla Cina.

Argomenti:

UBS Oro

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories