Riunione Fed, Powell: “Tassi ai minimi fino a 2022”

Powell annuncia zero rialzi dei tassi per 2020-2022. La riunione Fed e la conferenza stampa di giugno sotto la lente

Riunione Fed, Powell: “Tassi ai minimi fino a 2022”

La riunione Fed di giugno e la conferenza stampa di Jerome Powell di nuovo sotto i riflettori.

Nella giornata di ieri ha preso il via il meeting di due giorni che oggi, mercoledì 10 giugno, ha permesso all’istituto centrale di alzare il velo sulle sue ultime decisioni di politica monetaria.

Gli elementi da monitorare nella riunione Fed e durante la conferenza stampa di Powell erano molteplici e andavano ben oltre i soli tassi di interesse, i quali sono rimasti invariati.

In particolare, dall’esame del Dot Plot è emersa la necessità di lasciare i tassi invariati fino al 2022.

Al seguente link la diretta streaming dell’evento

Cos’è successo durante la conferenza stampa di oggi

Alla fine della conferenza stampa, il dollaro ha guadagnato un po’ ma è rimasto sotto pressione: il discorso di Powell è stato da colomba, segnale che i membri del FOMC non sanno cosa aspettarsi. È chiaro però che continueranno a supportare l’economia e a mantenere i tassi ai minimi attuali.

I tassi d’interessi rimangono invariati e così saranno per i prossimi due anni e mezzo. Quanto alle proiezioni, la Fed prevede che l’economia statunitense perderà il 6,5% del PIL nel 2020. Guadagnerà il 5% nel 2021 e il 3,5% nel 2022.

Il tasso di disoccupazione si attesterà nel 2020 al 9,3% negli USA, secondo la Fed. Scenderà al 6,5% l’anno successivo e di nuovo al 5,5% nel 2022.

Nelle prossime righe potete leggere l’aggiornamento in diretta di Money.it della conferenza stampa di Jerome Powell.

Aggiornamenti in diretta della conferenza stampa di Powell

21:30 - Concentrati sugli obiettivi economici

Siamo arrivati all’ultima domanda. «Siamo concentrati sui nostri obiettivi di economia reale e a far funzionare il sistema finanziario», conclude Powell.

21:23 - Occupazione può stabilizzare l’economia

«L’economia può avere un tasso di disoccupazione molto basso senza vedere squilibri finanziari e l’inflazione fuori controllo...»

21:20 - Milioni di persone non torneranno al loro vecchio lavoro

Milioni di persone non potranno tornare al lavoro, anche quando l’economia ricomincerà la ripresa. Anche perché in molti casi quel posto non ci sarà più, sia per la crisi che per l’evoluzione del mercato.

21:16 - Economia sulle montagne russe

Due mesi fa, ha detto Powell, avevamo il più forte mercato del lavoro da un quarto di secolo a questa parte... Ci piacerebbe tornare lì. Per quest’anno la Fed si attende un cedimento del PIL del 6,5% e un tasso di disoccupazione al 9,3%.

21:11 - Abbiamo toccato il fondo?

Un giornalista Reuters chiede a Powell se il fondo è stato toccato. Il presidente risponde che il mercato del lavoro potrebbe aver toccato il fondo dopo i dati di maggio. Potrebbe, ma è ancora presto per le conclusioni.

21:05 - Potremmo dover fare di più

È possibile che dovremo fare di più ed è possibile che il Congresso dovrà fare di più, ha detto Powell in relazione allo stimolo approvato di recente. È consistente, ha detto il presidente, ma potrebbe non essere grande abbastanza.

21:01 - Il più grande shock

Per Powell questo in corso è il più grande shock economico negli Stati Uniti e nel mondo a memoria vivente. La reazione fiscale è stata grande, forte e molto veloce; è il 14% del PIL.

20:59 - Dobbiamo adattarci

Questa è una situazione molto fluida... Dobbiamo essere preparati ad adattarci se serve, ha detto Powell.

20:58 - Dot Plot non mostra movimenti

La Fed, ha detto Powell, non sta pensando ad alzare i tassi d’interesse. Il Dot-Plot mostra l’assenza di mosse nei tassi per tutto il 2021 e il 2022. Ma anche i tassi negativi sono fuori dallo scenario.

20:53 - Coronavirus è come un disastro naturale

Uno shock come questo è come un disastro naturale. Il rischio, ha spiegato il presidente Fed, è che tanti piccole aziende escano dal mercato.

20:50 - Non è la Grande Depressione

Ci sono molte differenze con la Grande Depressione, ha detto Powell.

20:49 - Escluso rialzo dei tassi

«Non stiamo pensando ad alzare i tassi, non stiamo nemmeno pensando a pensare di alzare i tassi».

20:47 - Priorità è piena occupazione

La Fed utilizzerà tutti gli strumenti finché non si raggiungerà la piena occupazione.

20:46 - La politica Fed va bene così

«La nostra politica è posizionata bene al momento, altrimenti la cambieremmo». La Fed si aspetta una ripresa nella seconda metà di quest’anno.

20:45 - Le domande dei giornalisti

Inizia il Q&A.

20:42 - Alla Fed non c’è posto per il razzismo

Ad ognuno dovrebbe essere permesso di partecipare nella nostra società, ha detto Powell in relazione alle proteste contro il razzismo negli Stati Uniti.

20:41 - Yield curve

La curva dei rendimenti rimane «una domanda senza risposta».

20:40 - Fed continuerà ad utilizzare poteri

«Continueremo ad utilizzare i poteri con forza, aggressivamente e proattivamente», ha detto Powell. Il presidente Fed ha detto che gli attrezzi saranno riposti nella cassetta «dopo la fine della crisi».

20:38 - Acquisti migliorano le condizioni finanziarie

I continui acquisti da parte della Fed hanno migliorato le condizioni finanziarie. Preservare il flusso di credito è una necessità, ha detto Powell.

20:47 - Verso stabilizzazione dell’inflazione

Gli indicatori delle proiezioni sull’inflazione per il lungo termine rimangono stabili.

20:35 - Fed determinata ad utilizzare tutti gli strumenti

La Fed è determinata ad utilizzare tutti gli strumenti a disposizione, ma la ripresa può iniziare solo quando le persone saranno sicure di poter riprendere le attività.

20:34 - Lo scenario

Le dichiarazioni di apertura di Powell sono partite dallo scenario economico statunitense. Gli indici di spesa e produzioni sono crollati ad aprile, mentre il PIL reale potrebbe essere il peggiore di sempre. Preoccupante anche il tasso di disoccupazione. Alcuni indicatori comunque suggeriscono una stabilizzazione in certi settori.

20:33 - C’è grande incertezza

C’è grande incertezza sul futuro: così ha esordito il presidente della Fed, Jay Powell, ringraziando i lavoratori dei settori essenziali che hanno aiutato gli USA a soddisfare i bisogni primari dei cittadini.

20:29 - Sale l’attesa

Manca meno di un minuto all’inizio della conferenza stampa di Powell, la seconda della pandemia di coronavirus.

— -Il contenuto seguente è stato redatto prima delle decisioni del FOMC e ha riguardato le previsioni del mercato sull’odierna riunione

Riunione Fed e conferenza stampa: le previsioni

Il meeting di giugno ha sin da subito avuto un’importanza strategica fondamentale sia per la banca centrale statunitense che per l’economia nel suo complesso.

Negli ultimi giorni, d’altronde, i dati macro hanno permesso di osservare qualche timido segnale di ripresa che ha portato il mercato intero a guardare con crescente interesse sia la riunione Fed che la relativa conferenza stampa di Powell con l’obiettivo di scovare indizi sul futuro dell’economia a stelle e strisce.

Tassi di interesse

Molto probabilmente il FOMC non toccherà il costo del denaro e manterrà i tassi di interesse sui livelli attuali ancora a lungo. Una view, questa, ormai condivisa dalla quasi totalità del mercato.

Soltanto per un 10% di questo la riunione Fed deciderà di alzare il tasso di riferimento di 25 punti base, in virtù degli ultimi dati sul mercato del lavoro USA.

Il comunicato

Prima della conferenza stampa di Powell sarà necessario prestare attenzione al comunicato della Federal Reserve. L’obiettivo? Scovare eventuali modifiche di linguaggio che potrebbero altresì muovere i mercati.

Il testo sarà particolarmente importante, essendo il primo rilasciato in seguito all’allentamento dei lockdown.

Dot Plot e proiezioni economiche

Come molti ricorderanno, a causa dell’emergenza COVID-19 la riunione Fed programmata per marzo è stata cancellata e l’istituto centrale non ha avuto modo di pubblicare le sue proiezioni economiche di periodo e il suo tradizionale Dot Plot.

Entrambi verranno resi noti nella serata di oggi e verranno passati al setaccio con l’obiettivo di scovare il sentiment del FOMC.

Quale futuro per i tassi di interesse? Quanto avanzerà (o cadrà) l’economia a stelle e strisce quest’anno e nei prossimi? Il Dot Plot e le proiezioni serviranno proprio a rispondere a queste domande.

Le decisioni prese nel corso della riunione Fed verranno comunicate alle ore 20:00 di oggi, mentre saranno spiegate durante la conferenza stampa di Jerome Powell prevista per le ore 20:30.

Argomenti:

Federal Reserve FOMC

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories