Riforma pensioni: cos’è la Quota 100?

Riforma delle pensioni, come funzionerà un’eventuale Quota 100? Saranno introdotti dei minimi sia per l’età che per i contributi maturati.

Riforma pensioni: cos'è la Quota 100?

Nella riforma delle pensioni futura potrebbe trovare spazio la Quota 100, lo strumento con il quale verrà superata la Legge Fornero secondo le intenzioni del Centrodestra e del Movimento 5 Stelle (sempre se i due schieramenti riusciranno a trovare un accordo per governare).

Europa permettendo naturalmente, dal momento che in questi giorni la BCE sono ha espresso parere negativo in merito ad una possibile riforma delle pensioni che renda più flessibile la Legge Fornero; secondo la Banca Centrale, infatti, la spesa previdenziale, infatti, va abbassata dal momento che l’incidenza sul PIL è ancora molto alta (16%).

Per questo motivo introdurre misure come la Quota 41 per tutti o la Quota 100 potrebbe essere rischioso non solo per l’Italia ma per l’intera Eurozona; di ben altro parere però Matteo Salvini, leader del Centrodestra, che ha promesso la cancellazione della Legge Fornero entro la fine del 2018.

Cancellazione che appunto verrà attuata tramite la reintroduzione di un sistema a quote, del quale farà parte la Quota 100, uno strumento che permetterà al lavoratore di andare in pensione quando la somma dell’età anagrafica e dei contributi maturati dà come risultato 100.

Naturalmente però ci sono dei minimi da soddisfare per beneficiare della Quota 100 e andare in pensione in anticipo rispetto a quanto previsto oggi dalla Legge Fornero. Minimi sui quali al momento possiamo fare solamente delle previsioni.

Come funziona la Quota 100?

Matteo Salvini continua a parlare di eliminazione della Legge Fornero e dell’introduzione di una Quota 100, senza spiegarne però i dettagli.

Come vi abbiamo anticipato, infatti, la Quota 100 è una misura con la quale il lavoratore potrà accedere alla pensione quando la somma dei contributi versati e l’età anagrafica dà come risultato 100.

Questa però non sarà l’unica condizione necessaria: per la Quota 100, infatti, saranno introdotti dei minimi sia per l’età anagrafica che per i contributi.

A differenza di quanto possono pensare in molti, infatti, non si potrà andare in pensione - ad esempio - con 20 anni di contributi, nemmeno una volta compiuti gli 80 anni di età (20 + 80 =100). La Quota 100 inoltre non sarà accessibile neppure a coloro che hanno compiuto i 59 anni, i quali stando alla regola del “100” potrebbero andare in pensione se maturati 41 anni di contributi.

Quindi ci saranno dei limiti per far sì che il costo della Quota 100 non diventi insostenibile per le casse dello Stato. Secondo le prime indiscrezioni verrà stabilita un’età minima di 62 anni per andare in pensione, previa naturalmente la maturazione di almeno 38 anni di contributi.

Per quanto riguarda il minimo contributivo, invece, si parla di 35 anni. In tal caso per accedere alla pensione sarebbero sufficienti 65 anni di età.

C’è anche chi parla - come ad esempio il Sole 24 Ore - di un minimo di 64 anni di età e non meno di 36 anni di contribuzione (con la possibilità di utilizzare un massimo di due anni coperti da contributi figurativi), ma come già sottolineato bisognerà attendere i prossimi mesi per saperne di più.

Si tratterebbe comunque di un importante cambiamento rispetto ad oggi; vi ricordiamo infatti che per la pensione anticipata nel 2018 sono richiesti 42 anni e 10 mesi di contributi (per gli uomini) e 41 e 10 mesi per le donne.

Requisito che verrà ulteriormente aumentato nel 2019 quando, complice l’adeguamento con le aspettative di vita Istat, per la pensione anticipata saranno necessari 43 anni e 3 mesi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Pensione

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Fabrizio Villani

Fabrizio Villani

4 ore fa

Come il Fintech aiuta a risparmiare sulla pensione

Come il Fintech aiuta a risparmiare sulla pensione

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

ieri

Contributi versati dopo la pensione: ai dipendenti pubblici non sono riconosciuti

Contributi versati dopo la pensione: ai dipendenti pubblici non sono riconosciuti

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

ieri

Pensione anticipata per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco

Pensione anticipata per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco

Commenta

Condividi