Borsa Milano Oggi, 3 febbraio 2021: Ftse Mib in rally, spread sprofonda

Luca Fiore

03/02/2021

03/02/2021 - 18:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa di Milano oggi, 3 febbraio 2021, ha chiuso in rally dopo che a Mario Draghi è stato affidato il compito di formare un nuovo governo. Sul Ftse Mib spiccano i rialzi delle azioni del comparto bancario. Netta contrazione per lo spread Italia-Germania.

Borsa Milano Oggi, 3 febbraio 2021: Ftse Mib in rally, spread sprofonda

Seduta in netto territorio positivo per la Borsa di Milano oggi: a spingere il Ftse Mib sono state le performance delle azioni del comparto bancario in scia della decisa discesa dello spread Btp-Bund.

Piazza Affari ha festeggiato quello che senza ombra di dubbio era il suo scenario prediletto: un governo istituzionale guidato dall’ex presidente della BCE, Mario Draghi. L’ex chairman oggi si è recato al Quirinale per ricevere l’incarico di formare «un governo di alto profilo».

“Draghi sarebbe un risultato positivo per i mercati, non perché è stato il salvatore della crisi sovrana europea nel ruolo di Presidente della BCE, ma perché un governo tecnico sarebbe più probabilmente in grado di padroneggiare le sfide del prossimo anno, in cui lo stretto coordinamento con l’UE e le riforme strutturali dovrebbero non solo aiutare la ripresa economica, ma anche ridurre le tensioni populiste sorte sotto il Governo Monti"., ha commentato Kaspar Hense, Senior Portfolio Manager di BlueBay Asset Management.

In corrispondenza della chiusura delle contrattazioni in Europa l’eurodollaro arretra dello 0,2% a 1,20188 mentre il future con consegna aprile sul Brent si porta a 58,5 dollari al barile, più 1,8% rispetto al dato precedente.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, banche in evidenza

In chiusura di giornata, il Ftse Mib si è fermato a 22.527,9 punti, +2,09% sul dato precedente, mentre lo spread festeggia con un rosso del 7,5% a 105 punti base.

Sul paniere delle blue chip spiccano i rialzi registrati dalle azioni del comparto bancario (+4,18% per UniCredit, +4,29% di Intesa Sanpaolo e +3,75% di Banco BPM).

Rally anche per le azioni Poste Italiane e Atlantia, salite rispettivamente del 7,13 e del 6,08 per cento.

Tra le poche performance negative troviamo Ferrari (-3,65%) all’indomani della pubblicazione della trimestrale, e Diasorin (-1,62%), che già da qualche tempo ci ha abituato a muoversi in controtendenza rispetto al mercato.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib festeggia, spread verso i 100 punti base

Alle 13 il Ftse Mib sale del 2,5% mentre gli altri listini europei registrano incrementi più contenuti: il Dax avanza dello 0,7% mentre il Cac40 guadagna lo 0,3%.

Rosso di quasi 9 punti percentuali per lo spread Italia-Germania che scende a 104 punti base.

Sul paniere delle blue chip a Milano spiccano i rialzi registrati dalle azioni del comparto bancario: UniCredit sale del 5,2% mentre Intesa Sanpaolo guadagna il 5,6%. Top performer sono le azioni Poste Italiane (+6,16%).

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Anche la seduta di oggi di Wall Street dovrebbe aprirsi con il segno più: a due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,08%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,36% e il future sul Nasdaq sale dello 0,64%.

Aggiornamento ore 9:25: banche spingono il Ftse Mib

A Piazza Affari il paniere delle blue chip, il Ftse Mib, si attesta a 22.598,5 punti, +2,41% sul dato precedente, mentre lo spread festeggia scendendo a 105 punti base, -7,6% rispetto al dato precedente.

Avvio in positivo anche per il Dax (+0,81%), per il Ftse100 (+0,66%) e per il Cac40 (+0,71%).

Sul paniere delle blue chip a Milano spiccano i rialzi registrati dalle azioni del comparto bancario: nei primi scambi UniCredit sale del 4,67%, Intesa Sanpaolo guadagna il 4,81%, Banco BPM il 3,53% e BPER, il cui Cda in giornata esaminerà i risultati preliminari, avanza del 3,47%.

In rally anche Atlantia (+4,98%) e +1,15% di CNH Industrial in attesa dei conti.

Borse Asia: Nikkei in rialzo di un punto percentuale

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota in parità (-0,05%), il China A50 ha terminato con un +0,36% ed il Nikkei ha chiuso con un +1% tondo.

Bene anche l’indice australiano S&P/ASX 200 (+0,92%).

Wall Street: indici in positivo in scia delle trimestrali

La seduta di Wall Street si è chiusa con il Dow Jones che ha chiuso con un +1,57%, con lo S&P500 che è salito dell’1,39% e con il Nasdaq che ha messo a segno un +1,56%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories