Borsa Milano Oggi, 22 luglio 2020: Ftse Mib in calo, indagini penalizzano FCA e Diasorin

La Borsa di Milano Oggi, 22 luglio 2020, ha chiuso in rosso dopo i guadagni che hanno fatto da corollario all’accordo per il Recovery Fund. FCA e Diasorin sotto i rilfettori. Spread a 151 punti.

Borsa Milano Oggi, 22 luglio 2020: Ftse Mib in calo, indagini penalizzano FCA e Diasorin

Dopo gli acquisti innescati dal via libera del Consiglio europeo al Recovery Fund, la Borsa di Milano oggi ha chiuso sotto la parità.

La prudenza degli operatori è riconducibile sia alle prese di beneficio dopo i forti guadagni di ieri, sia alle tensioni sull’asse Washington-Pechino e sia agli ultimi sviluppi relativi l’andamento della pandemia negli Stati Uniti, dove ormai anche il presidente Trump si è arreso all’evidenza.

“La situazione peggiorerà prima di migliorare”, ha detto l’inquilino della Casa Bianca che, per la prima volta, ha consigliato di utilizzare le mascherine.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro sale dello 0,57% a 1,1592 (quarta seduta consecutiva di rialzi) mentre il future sul Brent passa di mano a 44,09 dollari, -1,03% rispetto al dato precedente.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: indagini penalizzano FCA e Diasorin

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, ha terminato con un rosso dello 0,6% a 20.598,78 punti. Segno meno anche per lo spread con i titoli tedeschi, sceso di quasi 2 punti percentuali a 151 punti base.

A Piazza Affari spiccano le vendite su Diasorin (-1,85%), dopo la notizia delle indagini nell’ambito dell’accordo con la Fondazione IRCCS San Matteo di Pavia, e Fiat Chrysler (-0,85%). La Guardia di finanza di Torino ha effettuato perquisizioni in tre sedi torinesi del gruppo per acquisire documentazione sulla progettazione e i test condotti su alcuni motori.

Due velocità per Saipem (-0,31%), che si è aggiudicata nuovi contratti nell’eolico offshore per 90 milioni di euro e Prysmian (+0,92%), che ha acquistato il 100% di EHC Global per 130 milioni di dollari canadesi.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Ftse Mib scivola in rosso

Dopo un inizio di seduta di poco sopra la parità, a Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib si attesta a 20.535,88 punti, -0,91% rispetto al dato precedente. Lettera anche su Cac40 (-1,27%) e Dax (-0,49%).

Segno meno anche per lo spread, in contrazione di mezzo punto percentuale a 153 punti base.

Il peggioramento di Piazza Affari è legato all’andamento del comparto bancario: Intesa Sanpaolo al momento scende dello 0,37% mentre la promessa sposa UBI Banca arretra dello 0,24%.

Due velocità anche per UniCredit, che in questo momento lascia sul campo lo 0,22%. L’istituto di Piazza Gae Aulenti ha annunciato di aver ceduto un portafoglio di finanziamenti in sofferenza del valore lordo di 702 milioni di euro.

In rosso anche Fiat Chrysler (-1,81%), che ha annunciato l’estensione della partnership con Waymo, mentre Prysmian si conferma positiva (+0,92%) dopo la notizia dell’acquisizione del 100% di EHC Global per 130 milioni di dollari canadesi.

Future Wall Street: prevista apertura poco mossa

A due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -0,37%, quello sullo S&P500 segna un -0,3% mentre il future sul Nasdaq sale dello 0,17%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib sopra la parità nei primi scambi

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 22 luglio 2020, quota in rialzo dello 0,22% a 20.769,29 punti. Prudenza invece per Cac40 (-0,35%), Dax (-0,11%) e Ftse100 (-0,22%).

Lieve incremento per lo spread con i titoli tedeschi che, nei primi scambi, sale dello 0,26% a 154 punti base.

Avvio in positivo per Intesa Sanpaolo (+1,18%) dopo l’ok della Consob al supplemento al prospetto informativo dell’offerta su UBI Banca (+1,34%). Ieri le adesioni all’Ops hanno raggiunto l’8,48%.

Parte bene anche UniCredit (+1,6%) che ha ceduto un portafoglio di finanziamenti in sofferenza del valore lordo di 702 milioni di euro.

Tra gli industriali +0,33% di Fiat Chrysler grazie all’estensione della partnership con Waymo nel settore della tecnologia per la guida autonoma mentre Prysmian (+1,14%) ha acquistato il 100% di EHC Global per 130 milioni di dollari canadesi.

Saipem (+2,8%) si è invece aggiudicata nuovi contratti nell’eolico offshore per 90 milioni di euro (Saipem si aggiudica tre nuovi contratti: tutti i dettagli).

Andamento Borse asiatiche

Seduta contrastata per i listini asiatici: ad Hong Kong l’indice Hang Seng arretra dello 0,43%, il TSE China A50 avanza dello 0,35% e il Nikkei ha chiuso con un -0,58%.

Lettera anche in Australia, dove lo S&P/ASX 200, ha terminato con un -1,32%.

Wall Street: Nasdaq in negativo

A Wall Street la seduta di ieri si è chiusa con il Dow Jones in rialzo dello 0,6%, con lo S&P500 che ha segnato un +0,17% e con il Nasdaq che ha terminato con un -0,81%.

Oggi è in calendario la pubblicazione dei risultati di Microsoft, Whirlpool e Tesla.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories