Bonus 500 euro edicole: domanda dal 1° ottobre. Ecco come richiederlo

Bonus 500 euro edicole: finalmente è possibile richiedere l’indennità una tantum introdotta dal decreto Rilancio. Vediamo come fare domanda da domani 1° ottobre.

Bonus 500 euro edicole: domanda dal 1° ottobre. Ecco come richiederlo

Bonus 500 euro edicole: è possibile fare domanda per ottenere l’indennità una tantum da domani 1° ottobre. A introdurre il bonus fino a 500 euro per le edicole che hanno continuato a lavorare durante il lockdown per l’emergenza Covid è stato l’articolo 189 del decreto Rilancio convertito nella legge n. 77 del 17 luglio 2020.

Lo stesso decreto Rilancio che ha introdotto il bonus 500 euro una tantum per le edicole ha previsto l’attuazione di un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri per definire modalità, contenuti, termini e documentazione per richiederlo.

Il DPCM in merito è del 3 agosto ed è stato registrato dalla Corte dei Conti lo scorso 10 settembre. Tra poche ore quindi, il 1° ottobre, gli edicolanti potranno richiedere il bonus 500 euro secondo i requisiti che il DPCM stesso stabilisce.

Bonus 500 euro edicole: requisiti

Prima di capire come fare domanda per il bonus 500 euro per le edicole vediamo quali sono i requisiti stabiliti dal DPCM del 3 agosto 2020.

Il bonus è riconosciuto, secondo quanto stabilito dal dl Rilancio ancor prima, alle persone fisiche esercenti punti vendita esclusivi per la rivendita di giornali e riviste. I requisiti di ammissione al bonus 500 euro una tantum sono:

  • l’esercizio dell’attività di rivendita esclusiva di giornali e riviste, con l’indicazione nel registro delle imprese del codice di classificazione ATECO 47.62.10, quale codice di attività primario, con sede legale in uno Stato dell’Unione europea o nello Spazio economico europeo. La predetta attività può essere esercitata da persona fisica in forma di impresa individuale, ovvero da persona fisica quale socio titolare dell’attività nell’ambito di società di persone;
  • non essere titolare di redditi da lavoro dipendente o redditi da pensione.

Il bonus per le edicole è riconosciuto una tantum fino a 500 euro entro il limite di 7 milioni di euro per l’anno 2020, che costituisce il tetto di spesa.

Bonus 500 euro edicole: come fare domanda

Per ottenere il bonus 500 euro edicole bisogna fare domanda a partire dal 1° ottobre in modalità telematica al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri attraverso la seguente procedura:

  • accedere all’area riservata della piattaforma per le imprese;
  • l’accesso va fatto con SPID o CNS;
  • cliccare su Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’informazione e l’editoria;
  • bonus una tantum edicole;
  • servizi online.

Il termine ultimo per inviare la domanda per il bonus 500 euro una tantum per le edicole è il 31 ottobre 2020.

Nella domanda bisogna includere la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, redatta e sottoscritta attraverso la suddetta procedura telematica, attestante:

  • il possesso dei requisiti che abbiamo sopra illustrato per ottenere il bonus 500 euro edicole;
  • gli estremi del conto corrente bancario intestato al beneficiario del contributo.

Ricevute le domande per il bonus il Dipartimento per l’informazione e l’editoria provvede a stilare l’elenco degli aventi diritto con l’importo del bonus a ciascuno spettante fino a 500 euro nel limite di 7 milioni di euro quale tetto massimo di spesa stabilito.

Nel caso in cui il numero delle richieste dovesse superare le risorse si procede al riparto proporzionale tra tutti i soggetti aventi diritto. L’elenco viene pubblicato entro trenta giorni dalla chiusura dei termini per l’invio della domanda, quindi entro il 30 novembre 2020. Il bonus 500 euro edicole viene accreditato sul conto corrente del beneficiario.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories