Plusvalenze Juventus: le entrate dei bianconeri da gennaio ad oggi

La Juventus vende sempre bene i suoi giocatori più giovani o fuori dal progetto per realizzare plusvalenze da mettere a bilancio.

Plusvalenze Juventus: le entrate dei bianconeri da gennaio ad oggi

Le plusvalenze sono fondamentali nel calcio odierno e la Juventus, per fare fronte agli enormi investimenti sul calciomercato in entrata, deve realizzarne alcune importanti in uscita.

Kean è l’ultimo tassello di un puzzle che presto si arricchirà anche della plusvalenza di Cancelo al Manchester City in cambio di 28 milioni più il cartellino di Danilo. Situazioni in via di evoluzione che saranno completate (verso il mercato inglese) entro l’8 alle ore 18 prima della chiusura ufficiale del mercato della Premier League e delle altre società inglesi. La Vecchia Signora è la squadra che ha speso di più in Italia e per questo deve fare delle uscite di livello.

Plusvalenze: Juventus, Kean frutta 22 milioni

E’ ancora presto per parlare dell’andamento del bilancio per l’anno in corso su cui peserà l’esborso fatto per Cristiano Ronaldo. Intanto i bianconeri hanno realizzato delle operazioni in uscita tra gennaio ed oggi, veramente molto interessanti.

Kean, per parlare dell’ultima cessione, è finito all’Everton, squadra di Liverpool dalle enormi possibilità economiche. La cessione garantisce alla Vecchia Signora una plusvalenza di 22,5 milioni di euro che potrà arrivare a crescere con i bonus previsti dal contratto di acquisizione siglato con l’Everton. 27,5 milioni totali di operazione, 2,5 di bonus, pagabili in tre esercizi.
La Juventus ha comunicato sul proprio sito ufficiale di aver generato una plusvalenza di 22,5 milioni al netto dei contributi di solidarietà e degli oneri accessori. Cosa sono gli oneri accessori? Il pagamento degli agenti e delle commissioni, che, come vi abbiamo detto, è oggetto di discussione in ambiente Fifa, vista la mancanza di una legge chiara.

Cancelo contribuirà ad aumentare la voce plusvalenze estive, come farà anche Perin ma dovranno prima arrivare le ufficialità delle cifre e delle cessioni per poter capire a quanto ammonteranno.

Le altre plusvalenze della Juve

Oltre a Kean la Juventus ha ceduto altri calciatori per cifre non irrilevanti per fare cassa e generare plusvalenze. Chi è partito in estate?

  • Audero è stato riscattato dalla Sampdoria per 20 milioni
  • Cerri dal Cagliari a 9 milioni
  • Favilli dal Genoa a 7 milioni
  • Orsolini dal Bologna a 15 milioni
  • Rogerio dal Sassuolo per 6 milioni
  • Mancuso dall’Empoli per 5 milioni
  • Marrone dal Verona per 1 milione

Nella casse a livello complessivo, considerando anche la plusvalenza Kean, sono entrati 136 milioni di euro, per una età media delle cessioni di 25,1 anni.

Anche a gennaio la Juventus, con un patrimonio di calciatori quasi infinito, aveva realizzato degli accordi con conseguenti plusvalenze molto interessanti.

Le plusvalenze della Juventus a gennaio

A gennaio il valore delle plusvalenze era di 50 milioni netti di euro. Come sono state realizzate?

Mattia Caldara in primis passato dalla Juventus al Milan per 35 milioni di euro ha fatto registrare una plusvalenza di 22,2 milioni. Rolando Mandragora, passato dalla Juve all’Udinese per 20 milioni ha portato una plusvalenza di 14,7 milioni di euro. Stefano Sturaro dalla Vecchia Signora al Genoa è costato 16,5 milioni vale a dire plusvalenza di 12,9 milioni.

Le altre cessioni dell’esercizio 2018-2019 hanno generato zero alla voce plusvalenza, per quanto riguarda lo scambio (sempre di gennaio) tra Milan e Chelsea (cartellino di proprietà della Juve) per Higuain, Pjaca alla Fiorentina, Favilli al Genoa, Audero alla Sampdoria e Cerri al Cagliari.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \