Crisi in Grecia e rischio default: gli effetti sul Paese in 7 foto

Tra trattative e commenti di politici esteri, ecco invece la situazione reale in Grecia riassunta in 7 foto: tutti gli effetti della crisi di un Paese vicino al default.

Ecco come si presenta oggi la Grecia in 7 foto, colpita da mesi di incertezza sul destino del Paese e dopo un fine settimana in cui il governo si è allontanato ancora di più dal trovare un accordo con i creditori.

Il primo ministro Tsipras ha indetto un referendum a sorpresa per interrogare direttamente i cittadini greci sul piano di riforme e austerità proposto dai creditori.

Crisi in Grecia, è corsa agli sportelli
Intanto le banche sono chiuse per tutta la settimana per evitare il peggio, mentre le code ai Bancomat sono sempre più lunghe, da dove - inoltre - i prelievi sono limitati a 60 euro al giorno per ciascun conto, ma solo se la disponibilità di contante non è esaurita.

Un pensionato litiga con un impiegato di una banca a Iraklio, sull’isola di Creta.

Crisi in Grecia: turismo in difficoltà
Ad interessare il controllo sui capitali non sono solo i cittadini greci, ma anche i suoi turisti.
Il Ministero della Cultura ha riferito che i turisti che visitano l’Acropoli potranno ora pagare i biglietti direttamente con la carta di credito.

Leggi anche: Vacanze 2015 in Grecia e Grexit: conviene partire? Pericoli, disagi e raccomandazioni

Nel frattempo, un’associazione di alberghi greci ha avvertito lunedì che l’industria del turismo alberghiero sta già soffrendo a causa delle novità di fine settimana.

Turisti scattano delle foto alle guardie alla Presidenza durante la marcia cerimoniale verso la Tomba del Milite Ignoto di Atene

Grecia: benzina finita, trasporto pubblico gratis
Alcuni benzinai sono a corto di carburante. Il governo greco ha reso gratuito il servizio pubblico di metropolitana, tram, autobus e filobus nell’area metropolitana di Atene, dove vive circa il 40% della popolazione, il che costerà al governo circa 4 milioni di euro a settimana, come riporta il ministro dei Trasporti Christos Spirtzis.
I servizi a Salonicco (Thessaloniki), la seconda città della Grecia, sono in parte privatizzati, e il Governo non può intervenire direttamente.

E’ crisi delle vendite al dettaglio
L’assenza di contanti significa nessun cliente per questo venditore al mercato del pesce centrale di Atene.

Crisi in Grecia, i cittadini si informano
I cittadini di Atene comprano i giornali per strada.

Grecia: pensionati senza pensione
Il governo ha pagato le pensioni la scorsa settimana e ora i pensionati cercano di ritirare i propri soldi. Alcune banche apriranno giovedì, forse anche mercoledì, per chi non ha carte di debito o credito, in modo che possano prelevare i contanti.
Molti anziani non hanno carte di credito e hanno ritirato la propria pensione sempre in prima persona.

Controllo sui capitali: massimo 60 euro
Da lunedì è stato stabilito che, per ogni conto, verranno resi disponibili per il prelievo solo 60 euro.

Fonte: MarketWatch

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories