Borsa Oggi, 28 settembre 2021: vendite sul Ftse Mib, minimo storico per i Bot

Luca Fiore

28/09/2021

28/09/2021 - 18:08

condividi

Chiusura in deciso territorio negativo per la Borsa oggi, 28 settembre 2021. Sul Ftse Mib il nuovo rally del petrolio Brent, salito in quota 80 dollari al barile, ha permesso ad Eni di chiudere in positivo. I risultati dell’asta di Bot.

Borsa Oggi, 28 settembre 2021: vendite sul Ftse Mib, minimo storico per i Bot

Dopo l’asta di Bot di questa mattina, chiusura decisamente negativa per la Borsa oggi: sul Ftse Mib l’unico segno più è stato registrato da Eni (+0,7%) in scia dell’andamento del greggio.

Dopo aver sfiorato gli 80 dollari, il future con consegna dicembre sul petrolio Brent arretra di mezzo punto percentuale a 78,3 dollari al barile mentre l’eurodollaro passa di mano a 1,16808 (-0,12%).

Dalla Cina non filtrano molte novità sulla situazione Evergrande, anche se la sensazione generale è che il colosso non sarà lasciato crollare. La prudenza delle autorità sarebbe legata da un lato al peso dell’immobiliare sull’economia del Dragone e dall’altro alla necessità di ridurre l’azzardo morale nel settore.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib negativo, bene l’asta di Bot

La seduta del Ftse Mib si è chiusa con un rosso del 2,14% a 25.573,25 punti.

Lo spread Btp-Bund è invece salito di quasi il 3% a a 105 punti base. Questa mattina il Tesoro ha collocato Bot a sei mesi per 5,5 miliardi di euro registrando un rendimento al -0,545%, -3 punti base rispetto all’asta precedente e nuovo minimo storico.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib in rosso, focus sui Bot

Poco prima delle 13 il Cac40 segna un -1,8%. il Dax un -1,16% ed il Ftse Mib l’1,07%.

Segno più per lo spread Btp-Bund, in aumento del 2,86% a 105 punti base.

Il Ministero dell’Economia ha collocato Bot a sei mesi per 5,5 miliardi di euro registrando un rendimento al -0,545%, -3 punti base rispetto all’asta precedente e nuovo minimo storico.

Eni e Tenaris si confermano positive (+1,59% e +0,29%) mentre le tensioni in arrivo dalla Cina stanno zavorrando STMicroelectronics (-4,6%), Interpump (-3,8%) e Prysmian (-2,49%).

Future Wall Street: prevista apertura in rosso

Il derivato sul Dow Jones registra un -0,37%, quello sullo S&P500 scende dello 0,81% e il future sul Nasdaq arretra dell’1,5%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, energetici mostrano i muscoli

Il Ftse100 in avvio di seduta registra un -0,36%, il Cac40 segna un -0,94%. il Dax un -0,7% ed il nostro Ftse Mib perde lo 0,34% a 26.044,26 punti.

Sul paniere delle blue chip spicca particolare l’andamento del comparto energetico: Eni in avvio sale dell’1,59%, Saipem guadagna lo 0,71% e Tenaris lo 0,18%.

Poco mossa Generali (+0,08%). Il Cda avrebbe approvato a maggioranza la procedura per la conferma dell’Ad Philippe Donnet (a dispetto delle manovre di due pesi massimi come Leonardo Del Vecchio e Francesco Gaetano Caltagirone).

Avvio in forte territorio negativo per STMicroelectronics (-2,81%) e per il comparto delle aziende di pubblica utilità (-0,73% di Hera, -0,58% di Enel e -0,31% di Terna).

Negative anche le azioni Juventus (-0,55%) nonostante la Uefa abbia annullato l’azione disciplinare avviata dopo l’annuncio della Superlega.

Nel settore dei titoli di Stato, lo spread Btp-Bund sale di un punto percentuale a 103 punti base. Nel corso della prima parte il Ministero dell’Economia metterà in asta Bot a sei mesi per 5,5 miliardi di euro.

Borse Asia: Tokyo sotto la parità

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, sale dell’1%, il China A50 ha segnato +0,19% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -1,47%.

Sotto la parità la borsa di Tokyo, con il Nikkei in calo dello 0,19%.

Wall Street: Nasdaq in rosso di mezzo punto percentuale

La seduta del Dow Jones si è chiusa con un +0,21%, lo S&P500 ha segnato un -0,28% ed il Nasdaq ha terminato gli scambi con un -0,52%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.