Borsa Milano Oggi, 25 giugno 2021: Ftse Mib, Buzzi Unicem mostra i muscoli

Luca Fiore

25/06/2021

25/06/2021 - 17:55

condividi

La settimana della Borsa di Milano oggi, 25 giugno 2021, si è chiusa in lieve territorio positivo. Sul Ftse Mib riflettori puntati su UniCredit e Buzzi Unicem dopo le ultime notizie. Spread in aumento.

Borsa Milano Oggi, 25 giugno 2021: Ftse Mib, Buzzi Unicem mostra i muscoli

Lieve territorio positivo per la Borsa di Milano oggi: sul Ftse Mib focus sulle performance di UniCredit e Buzzi Unicem dopo le ultime indicazioni.

Quest’ultima ha capitalizzato il via libera al maxi-piano infrastrutturale varato dall’amministrazione Biden. Indicazioni positive sono arrivate anche dal comparto bancario: come da attese, al termine degli stress test, le autorità USA hanno eliminato le ultime restrizioni su buyback e dividendi.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future con consegna settembre sul petrolio Brent avanza dello 0,3% a 75 dollari al barile mentre l’eurodollaro segna un +0,14% a 1,19469.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Buzzi Unicem top performer del Ftse Mib

La settimana del Ftse Mib si è chiusa a 25.510,5 punti (+0,35%) mentre lo spread è aumentato del 2,5% a 112 punti base.

Oggi il Ministero dell’economia ha collocato Btp Short Term con scadenza novembre 2022 per 2,75 miliardi e Btp indicizzati all’inflazione maggio 2051 per 1 miliardo. Il primo ha registrato un rendimento in calo di 3 centesimi attestandosi a -0,37% mentre nel caso del secondo il dato è salito di 8 centesimi allo 0,47 per cento.

Sul paniere delle blue chip la performance migliore è stata registrata dalle azioni Buzzi Unicem (+3,93%).

Denaro tra i titoli del risparmio gestito anche su Banca Mediolanum (+2,82%) e Banca Generali (+1,52%).

Tra i bancari il Banco BPM ha evidenziato un +1,07%, Intesa Sanpaolo un +0,91% e UniCredit un +0,54%.

Ieri l’agenzia S&P ha alzato l’outlook da “negativo” a “stabile” e ribadito le valutazioni “BBB” (lungo termine) e “A-2” (breve termine).

Incremento di mezzo punto percentuale per Assicurazioni Generali dopo il collocamento di un nuovo titolo Tier 2 al 2032 in formato “sustainable”.

La conferma della valutazione “buy” con prezzo obiettivo che sale da 21 a 22 euro ha permesso alle azioni Stellantis di segnare un +0,41%.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib si conferma positivo

Cac40 e Dax a metà seduta scendono entrambi dello 0,11% mentre il nostro Ftse Mib avanza dello 0,15%.

Buzzi Unicem (+3,79%) si conferma top performer in scia dei piani di stimolo.

Tra i bancari il Banco BPM sale dello +0,71%, Intesa Sanpaolo dello 0,63% e UniCredit guadagna un quarto di punto percentuale.

Ieri l’agenzia S&P ha alzato l’outlook da “negativo” a “stabile” e ribadito le valutazioni “BBB” (lungo termine) e “A-2” (breve termine).

Andamento simile per Assicurazioni Generali (+0,35%) che ha collocato un nuovo titolo Tier 2 al 2032 in formato “sustainable”. I proventi netti dei Titoli saranno utilizzati per finanziare/rifinanziare “Eligible Sustainability Projects”.

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund sale a 111 punti base.

Oggi il Ministero dell’economia ha collocato Btp Short Term con scadenza novembre 2022 per 2,75 miliardi e Btp indicizzati all’inflazione maggio 2051 per 1 miliardo. Il primo ha registrato un rendimento in calo di 3 centesimi attestandosi a -0,37% mentre nel caso del secondo il dato è salito di 8 centesimi allo 0,47 per cento.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

A metà seduta europea, il derivato sul Dow Jones registra un +0,30%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,11% e il future sul Nasdaq sale dello 0,18%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib di poco sotto i 25.500 punti

A Londra la seduta del Ftse100 inizia con un +0,11%, il Cac40 segna un -0,06%, il Dax perde lo 0,2% ed il Ftse Mib sale a 25.488,57 punti (+0,26%).

I piani di stimolo stanno spingendo Buzzi Unicem (+3,08%), bene anche i titoli del risparmio gestito con il +1,56% di Banca Mediolanum ed il +1,02% di Banca Generali.

Tra i bancari, +0,37% di UniCredit dopo che ieri l’agenzia S&P ha alzato l’outlook da “negativo” a “stabile” e ribadito le valutazioni “BBB” (lungo termine) e “A-2” (breve termine). Avvio positivo anche per Intesa Sanpaolo (+0,95%) e Banco BPM (+0,89%).

Per quanto riguarda il comparto obbligazionario, lo spread BTP-Bund in avvio è poco mosso a 109 punti base. Nel corso della prima parte il Ministero dell’economia collocherà Btp Short Term con scadenza novembre 2022 per 2,25-2,75 miliardi e Btp indicizzati all’inflazione maggio 2051 per 0,75-1 miliardo.

Borse Asia: indici tutti in positivo

L’Hang Seng registra un +1,46%, il China A50 ha chiuso con un +1,75% e l’australiano S&P/ASX 200 ha evidenziato un +0,45%.

Solido territorio positivo anche per il giapponese Nikkei (+0,66%).

Wall Street chiude con il segno più

La seduta del Dow Jones è terminata con un +0,95%, lo S&P500 ha chiuso con un +0,58% ed il Nasdaq con un +0,69%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.