Mutuo

Con il termine mutuo si intende per definizione un contratto attraverso il quale una parte, detta mutuante, consegna ad un’altra parte, detta mutuatario, una determinata quantità di denaro o altre cose fungibili.

Secondo la definizione data dall’articolo 1813 del Codice Civile, con il contratto di mutuo il mutuatario si impegna a restituire altrettante cose della stessa specie e quantità. In parole più semplici il mutuo è una forma di prestito.

Facciamo un esempio più pratico: tramite un mutuo, la banca (in questo caso mutuante) consegna al cliente che ne fa richiesta (mutuatario) una determinata somma di denaro volto ad esempio all’acquisto di una casa.

Entro un determinato periodo di tempo sancito dal contratto di mutuo, il mutuatario dovrà restituire alla banca l’intera somma “prestata”, più gli interessi eventualmente maturati in quel periodo. In altre parole il mutuo è una sorta di finanziamento.

Mutuo, ultimi articoli su Money.it

Come pagare affitto e mutuo con il reddito di cittadinanza

Sia il canone di locazione che la rata mensile del mutuo si possono pagare con la carta reddito di cittadinanza effettuando un bonifico SEPA o un’operazione di Postegiro. Non c’è però alcun obbligo per il titolare del beneficio.

Nuovo Euribor: ecco cosa cambia per chi ha un mutuo a tasso variabile

La grande riforma dei tassi del mercato interbancario entra nel vivo: entro fine anno debutterà la nuova versione dell’Euribor. Il nuovo metodo di calcolo, avvertono gli esperti, potrebbe incrementare la volatilità dell’indicatore cui sono agganciati milioni di mutui in tutta Europa.

|