Matteo Salvini

Matteo Salvini

Matteo Salvini è un politico classe 1973 attualmente segretario della Lega Nord e deputato eletto alle elezioni del 4 marzo 2018. Prima del voto delle ultime politiche, il leader del carroccio era un eurodeputato a Bruxelles.

L’intera carriera politica di Salvini si è svolta all’interno della Lega, entrando nel partito giovanissimo scalando poi tutti i gradini del carroccio fino ad essere nominato, il 7 dicembre 2013, segretario federale, ruolo per cui è stato riconfermato anche nel 2017.
A Salvini il merito di aver risollevato un partito ai minimi storici, sconvolto soprattutto dalle inchieste giudiziarie che hanno coinvolto anche la famiglia del fondatore Umberto Bossi.

Anche attraverso la creazione del movimento gemello “Noi con Salvini”, è riuscito a conquistare voti anche al Sud, trasformando così la Lega in un partito a carattere nazionale e non più regionale.

Dopo l’ottimo risultato fatto registrare dalla Lega alle elezioni politiche 2018 (17% a livello nazionale), Matteo Salvini ha assunto anche il ruolo di leader della coalizione di Centrodestra, avendo ottenuto alle urne più voti rispetto all’alleato Forza Italia.
Nonostante l’intera coalizione formata sia risultata alle elezioni la prima forza politica con il 37% del totale dei voti, il Centrodestra non ha ottenuto però i numeri necessari per formare una maggioranza parlamentare.

Matteo Salvini, ultimi articoli su Money.it

Coronavirus: Salvini al Senato attacca tutti, dal Governo alla Cina

Pubblicato il 26 marzo 2020 alle 12:58

Matteo Salvini ha parlato al Senato dopo l’informativa di Giuseppe Conte sul coronavirus. Il suo è un attacco duro sull’operato del Governo, inadeguato su economia e emergenza sanitaria. C’è spazio anche per accuse alla Cina.

Coronavirus, Salvini e Meloni: “così non si può andare avanti”

Pubblicato il 22 marzo 2020 alle 13:52

Coronavirus: Matteo Salvini e Giorgia Meloni sbottano contro il Governo dopo le ultime decisioni sulla crisi. La polemica è contro Conte e la gestione istituzionale dell’emergenza. I leader dell’opposizione dicono basta, ecco perché.

|