Trimestrale Commerzbank: migliora nettamente l’utile

La banca tedesca Commerzbank vede crescere utile e ricavi nei dati del secondo semestre 2018. Previsti costi in aumento

Trimestrale Commerzbank: migliora nettamente l'utile

In netto miglioramento l’utile fatto registrare da Commerzbank nel secondo trimestre del 2018 terminato il 30 giugno.
Il dato si è infatti assestato a 272 milioni di euro, contro la perdita di 640 milioni di euro che aveva caratterizzato lo stesso periodo del 2017.

La banca tedesca chiude così il primo semestre dell’anno con un utile netto pari a 533 milioni di euro, cifra che si oppone al rosso di 414 milioni di euro dello scorso anno.
Il risultato operativo, sempre nei primi sei mesi, è così passato da quota 505 milioni di euro a quota 689 milioni di euro.

Trimestrale Commerzbank: riviste le stime degli analisti

Oltre all’utile, che con i suoi 272 milioni di euro rivede al rialzo le attese degli analisti ferme a 227 milioni di euro, a crescere sono anche i ricavi, che arrivano a 2,22 miliardi di euro, così come l’utile operativo, a 389 milioni di euro a fronte dei 179 milioni di euro dell’anno passato.

Sul fronte patrimoniale invece il common equity Tier 1 ha fatto registrare una percentuale del 13%, che si è confrontata con il 13,3% di fine marzo 2018.

I costi secondo la banca tedesca segneranno 7,1 miliardi di euro, cifra che si oppone alla precedente indicazione data dalla stessa società di 7 miliardi di euro. Per quanto riguarda i dividendi, nell’anno fiscale 2018 l’obiettivo è fissato a 20 centesimi per azione.

Nel commentare i dati relativi al secondo trimestre del 2018, Commerzbank ha previsto ricavi in crescita, in arrivo da clienti privati e piccole imprese, mentre ha messo in conto una sottoperformance per quel che riguarda i clienti corporate.

L’istituto tedesco è secondo alcuni da diversi mesi nel bel mezzo di una trattativa per la fusione con Deutsche Bank, accordo che unirebbe due società in sofferenza. Un accordo che però incontra i dubbi degli esperti: secondo alcuni renderebbe necessario un aumento di capitale e potrebbe condurre a svalutazioni.

Resta poi alto il rischio tagli al personale, con la conseguente resistenza dei sindacati e una serie di rivoluzioni interne che potrebbero sconvolgere gli assetti.

Commerzbank al momento viaggia al ribasso del 3% circa a quota 8,67 euro, ed è reduce da una settimana a -3,14%, un mese a +4,28%, sei mesi a -29,88% e un anno a -23,44%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Trimestrale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.